Salvatore Di Leonardo è il nuovo Presidente dell’Associazione Antiracket e Antiusura Alcamese. Rinnovato anche il consiglio direttivo

2880

ALCAMO. È stato eletto sabato mattina il nuovo direttivo dell’Associazione Antiracket e Antiusura Alcamese. L’assemblea dei soci, riunitasi al Centro Congressi Marconi, ha rinnovato il consiglio direttivo, il collegio dei Probiviri, il collegio Sindacale e il nuovo Presidente dell’Associazione.

L’associazione, che negli anni ha sempre lavorato sul territorio assistendo le vittime di estorsioni e usura, ha deciso di rilanciare la sua azione sul territorio rinnovando le cariche elettive previste dallo Statuto. Il consiglio uscente e il Presidente Vincenzo Lucchese da tempo auspicavano il rinnovamento dell’Associazione in un ottica di rilancio della sua azione sul territorio.

Sabato mattina, alla presenza di nuovi soci che si sono uniti in questi giorni, sono stati eletti al consiglio direttivo Giovanni Notaro (Tesoriere), Mariangela Lamia (Segretaria), Antonino Ferrara (Consigliere), Giuseppe Campo (Vice Presidente) e Salvatore Di Leonardo (Presidente).

Il direttivo ha subito sottolineto le priorità da portare avanti nei prossimi giorni: ritornare operativi per avvicinare imprenditori  e commercianti all’associazione, oltre al lavoro nelle scuole per educare alla legalità e al rispetto delle regole. Il neo Presidente dell’Associazione, l’imprenditore Salvatore Di Leonardo, vittima in passato di estorsione e assistito in questi anni dalla stessa Associazione, ha subito dichiarato che “come imprenditore ho deciso di accettare questa carica perché credo in questa squadra e nell’importanza di un lavoro attento sul territorio. Dobbiamo cercare di lavorare sul tessuto imprenditoriale della città per avvicinare imprenditori e commercianti all’associazione. La denuncia – ha sottolineato il neo Presidente – è l’unica strada percorribile, io, da uomo libero, ho denunciato la mafia palermitana e conosco bene quali sono i problemi e le difficoltà nell’affrontare tutto questo.  Il mio obiettivo, quindi, è quello di supportare tutti quegli imprenditori in difficoltà. Nei prossimi giorni incontreremo l’Amministrazione Comunale e le forze dell’ordine per iniziare insieme un percorso condiviso. Poi andremo nelle scuole per portare le testimonianze di chi ha deciso di non scendere a compromessi denunciando.”

Soddisfatto l’ormai ex Presidente Vincenzo Lucchese che da anni porta avanti l’associazione tra mille difficoltà: “Sono molto contento di passare il testimone all’imprenditore Salvatore Di Leonardo, persona capace e coraggiosa che in questi anni è stata seguita ed assistita dalla nostra associazione. Resterò socio dell’associazione e darò il mio contributo come ho sempre fatto in questi anni. Sono sicuro che il nuovo direttivo e il nuovo Presidente lavoreranno bene.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAl via la seconda edizione di “Porchetta & Motori” a Calatafimi
Articolo successivoRischio incendi, il coordinamento “Salviamo i boschi” incontra il Prefetto di Trapani
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.