Trapani: soluzioni per le fognature di via Marsala

1094

TRAPANI.  In seguito  ad un nuovo sversamento in mare di liquami in corrispondenza del pennello di scarico di via Tunisi a causa del cedimento di entrambe le condotte di scarico dalla stazione di sollevamento di via Marsala, l’attuale Sindaco Tranchida e l’Ass all’Ecologia-Ambiente Romano hanno prontamente sollecitato il dirigente competente a trovare soluzioni immediate.

L’ing Sardo Dirigente onerato,  considerato che una delle cause potrebbe essere determinata dallo scarso rendimento delle pompe di sollevamento
dell’impianto di via Marsala che spingono verso il depuratore aumentando i
livelli in fognatura  con possibili commistioni tra le due reti bianca e
nera,  ha disposto che entro quattro giorni (compresi i festivi) sia
realizzata e montata in opera una pompa di sollevamento aggiuntiva in Via
Marsala mediante l’esecuzione di opere in ferro, eliminando all’occorrenza
eventuali perdite nelle condotte elevatorie in vasca che potrebbero
manifestarsi con l’abbassamento dei livelli nella stessa vasca di carico
dell’impianto di sollevamento delle acque nere di via Marsala. Al netto
delle operazioni anzidette dovrebbe eliminarsi del tutto il fenomeno assai
increscioso per gli abitanti del quartiere Cappuccinelli oltre che per i
bagnanti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteGuerra aperta tra l’Assostampa e gli enti pubblici della provincia di Trapani
Articolo successivoSbarca ad Alcamo Marina il Beach Handball, la pallamano giocata sulla sabbia.