Le iniziative della “Giornata del rifugiato” in provincia di Trapani. Un evento anche ad Alcamo.

710

Il 20 giugno è la Giornata Mondiale del Rifugiato (GMdR), istituita il 4 dicembre 2000 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Da allora in tutto il mondo sono cresciute sempre più le occasioni per celebrare questa ricorrenza, comunicare e diffondere il diritto di asilo, le esperienze territoriali, la condizione in Italia di richiedenti e titolari di protezione internazionale, verso una nuova narrazione dell’accoglienza.

Fuori da ogni retorica, lontani da luoghi comuni e stereotipi, da anni gli operatori qualificati degli Sprar del territorio lavorano quotidianamente per favorire l’integrazione dei rifugiati che hanno diritto d’asilo nel nostro territorio, trasformando in opportunità, per l’intera comunità, la loro presenza. Favorendo interventi di “accoglienza integrata” che superano la sola distribuzione di vitto e alloggio, prevedendo in modo complementare anche misure di informazione, accompagnamento, assistenza e orientamento, attraverso la costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico.

In provincia di Trapani, la rete “I colori del mondo” che comprende i centri Sprar dei comuni di Marsala (ente capofila), Paceco, Castellammare, Buseto Palizzolo, Salemi, Custonaci, Vita ed Alcamo gestiti dal Consorzio Solidalia, ha organizzato una serie di iniziative in tutto il territorio.

Ad Alcamo il 18 giugno all’oratorio salesiano Don Bosco a partire dalle 17.00 si terrà la presentazione dei progetti Sprar di Alcamo e Castellammare del Golfo, a seguire Jam Session, giochi e aperitivi interculturali.

Le manifestazioni in provincia sono cominciate già oggi pomeriggio a Paceco con l’iniziativa “Connessioni migranti” con la presentazione dei progetti Sprar di Paceco e Marsala in collaborazione con i numerosi enti e le associazioni che hanno contribuito alle attività nel corso degli anni.

Domani 15 Giugno a Buseto Palizzolo (Villa Comunale) alle ore 15 si terrà l’iniziativa “L’Odissea: metafora di un viaggio” con la presentazione delle attività degli Sprar di Custonaci e Buseto Palizzolo, con dibattiti, rappresentazioni, attività ludiche e interculturali.

Il 16 giugno l’incontro si terrà a Salemi alle ore 18:00 presso il centro Kim in cui si terrà la giornata #porteapertesprar #withrefugees con la presentazione dei progetti Sprar di Vita e Salemi, testimonianze, spettacoli e un aperitivo multiculturale.

 Il 17 giungo invece a Marsala dalle ore 17.30 presso il Complesso Monumentale San Pietro si terranno una serie di iniziative fra cui la presentazione dei libri “Salvezza” di Marco Rizzo, e “Blind Killer” di Alessandro del Lago, testimonianze dei migranti, musica e un concerto dell’artista Carpa Koi.

Ora più che mai è importante dare il giusto senso alla parola “accoglienza”, ed aprire le porte a tutta la cittadinanza, per far conoscere le tante attività svolte, le storie, le persone… superando così la disinformazione e la paura per ciò che non si conosce in modo reale e approfondito.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTorneo Battigia Summer Cup 2018
Articolo successivoCastellammare: parole, ricordi e musica in memoria di Gaspare Palmeri, vittima innocente della mafia
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.