“Dalla partecipazione civile al rispetto della parità di genere”, conclusione del progetto negli istituti Pascoli e Pitrè di Castellammare

642

Al castello arabo normanno, nel pomeriggio della giornata della donna, riflessione su “Il pensiero della differenza, donne filosofe e scrittrici”.

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. La conclusione del progetto “Per fare le regole ci vuole…dalla partecipazione civile al rispetto della parità di genere”, negli istituti comprensivi Pitrè e Pascoli  e, nel pomeriggio, dalle ore 17, al castello arabo normanno “Il pensiero della differenza, donne filosofe e scrittrici”.

Momenti di riflessione e doppio appuntamento giovedì otto marzo, per la giornata internazionale della donna: la mattina gli alunni della scuola secondaria di primo grado degli istituti comprensivi Pitrè-Manzoni e Pascoli-Pirandello, concluderanno il progetto di formazione e di democrazia partecipata che ha trattato argomenti quali la cultura della legalità, gli stereotipi di genere, le pari opportunità, la violenza sulle donne. Portato avanti dall’associazione di volontariato Le Pleiadi e dall’associazione culturale “Altrementi” il progetto ha lo scopo di educare alla partecipazione attiva alla vita democratica: proposta la biografia di 4 donne che col proprio essere, con il proprio talento, con la propria azione, sono state protagoniste di “cambiamenti” in qualche caso considerati epocali. In un unicum l’educazione alla legalità, la conoscenza delle regole e le pari opportunità: alcuni degli elaborati, tra cartelloni, poesie, canzoni e video realizzati dagli studenti, saranno premiati proprio nella Giornata della donna.

Nel pomeriggio al castello arabo normanno, a partire dalle ore 17, “Il pensiero della differenza, donne filosofe e scrittrici”, a cura del festival letterario “Contaminazioni”. Una riflessione “a più voci sul pensiero differente, a partire dalle prime donne filosofe fino ad arrivare alle donne dei nostri giorni. Per chi non si arrende e crede ancora che l’otto marzo non sia solo una festa. Letture e opinioni con il Cinefilosofia a cura di Carlo Cannella, il gruppo lettura di Contaminazioni , giovani studentesse e quanti vorranno condividere questa giornata”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente8 Marzo, “Donne che si raccontano”. L’universo al femminile.
Articolo successivoLe condanne di Ermes 2