La replica della “Lega Navale”

1806

Il presidente Di Vita e le sue precisazioni

Nei giorni scorsi abbiamo dedicato la nostra attenzione ad alcune vicende finanziarie che riguardano la vita della sezione della Lega Navale di Trapani. Il presidente avv. Nicola Di Vita ci ha fatto pervenire alcune precisazioni che di seguito riportiamo integralmente:

Egregio Direttore,

Le segnalo che nella redazione dell’articolo intitolato “I debiti della Lega Navale”, pubblicato sul numero del 12 gennaio 2018 della rivista online AlqamaH, Lei è incorso in un grave errore, avendo riportato –forse a causa di una falsa informazione- una notizia assolutamente errata, nella parte in cui ha affermato che “nel direttivo si ritroverebbe anche alcuni componenti dei passati direttivi autori di quelli che da più parti vengono definiti falsi ed omissioni”.

Le segnalo infatti che nell’attuale direttivo siedono tre dei consiglieri che hanno fatto parte del precedente consiglio a guida del dr. Andrea Bulgarella.

Detto precedente consiglio, subito dopo l’insediamento, preso atto della grave situazione economica della Sezione della Lega, ha fatto certificare l’ammontare del debito accumulato a quella data da un professionista a tal uopo incaricato, dandone successiva comunicazione ai soci in assemblea ed iniziando, da un parte, un’attenta ed oculatissima gestione contabile dell’associazione e, dall’altra, un risanamento del debito, protrattosi negli anni 2014, 2015 e 2016, come risulta dai bilanci della Sezione.

Le chiedo quindi ufficialmente di correggere quanto da Lei riferito, pubblicando una rettifica che ristabilisca la verità dei fatti, i quali, così come falsamente da Lei rappresentati, sono gravemente lesivi della reputazione dei componenti dell’attuale consiglio direttivo e di tutto il precedente consiglio ed in relazione ai quali i consiglieri si riservano le azioni di tutela più opportune.

Prendiamo atto delle precisazioni, evidenziando che sul “nocciolo” della questione, ossia l’esistenza di una gestione in certo modo dissennata ereditata dall’attuale consiglio direttivo della Lega, oggetto principale del nostro articolo a firma del nostro direttore Rino Giacalone, nulla viene smentito. Ci auguriamo che la questione interna alla Lega Navale di Trapani possa risolversi al meglio al fine di non pregiudicare una realtà che non è solo sportiva ma di vitale importanza per la città di Trapani, e siamo certi che su questo converrà il suo attuale presidente e l’intero consiglio oggi in carica.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“No alle armi nucleari”: Presa d’atto della giunta di Castellammare
Articolo successivoRischio trasferimento a Calatafimi per gli alunni dell’Allmayer di Alcamo. Le novità fanno sperare in un lieto fine (VIDEO)