Marcia allo Zingaro Basta Roghi: non si scherza con la natura (VIDEO E FOTO)

4314

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – BASTA ROGHI, BASTA ROGHI, BASTA ROGHI, è questo il grido di circa duemila persone, appartenenti a 42 associazioni e non, presenti ieri pomeriggio alla marcia allo Zingaro per contrastare gli incendi che hanno devastato gran parte del territorio siciliano nell’ultimo periodo.

A dire no ai roghi sono stati due cortei, partiti dai due ingressi della Riserva, Scopello e San Vito Lo Capo, per ritrovarsi di fronte il Museo Naturalistico. Durante il raduno è stata fatta richiesta alle istituzioni di aprire una commissione d’inchiesta per individuare i colpevoli e prevenire che ciò possa accadere nuovamente il prossimo anno. Gli organizzatori hanno denunciato a tutto spiano il disegno criminale che sta dietro a questi roghi, invitando chiunque di competenza a non lasciare impuniti i colpevoli

All’incontro, oltre a tanti volontari e attivisti, erano presenti diversi personaggi illustri, della politica locale e nazionale, tra questi anche la presenza del direttore del Parco Nebrodi.

“Una grande partecipazione popolare – commentano gli organizzatori – che ha superato le aspettative  degli stessi organizzatori, ampiamente soddisfatti dall’esito dell’iniziativa, e ha registrato, tra le altre, anche la presenza significativa  di Giuseppe Antoci, Direttore del Parco dei Nebrodi. Nella splendida cornice del Museo Naturalistico due spezzoni di corteo si sono incontrati e hanno idealmente abbracciato la Riserva creando uno “striscione vivente” con lo slogan “SALVIAMO I BOSCHI”. Nel discorso conclusivo la portavoce del Coordinamento, Mariangela Galante, ha ribadito le richieste già avanzate con la raccolta di firme e ha letto un messaggio di Franco Russo, promotore della Marcia allo Zingaro del 1980, e un altro del Vescovo di Trapani che ha voluto in questo modo manifestare il sostegno della sua Diocesi all’iniziativa”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIncendiato il portone del Municipio di Alcamo. VIDEO
Articolo successivoCancelleri e Di Maio al Municipio di Alcamo: “Siamo vicini al nostro Sindaco”. FOTO
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.