Castellammare, partiti i lavori per la riqualificazione della rotonda dell’ingresso alla città

5549

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Sono partiti questa mattina i lavori per la riqualificazione e realizzazione della rotonda all’ingresso alla città, nell’incrocio tra via Leonardo Da Vinci e via Gemma D’oro.

La rotonda è stata realizzata nell’agosto del 2014 dal Comune come esperimento di viabilità per regolamentare il traffico in entrata e in uscita dalla Città, soprattutto nel periodo estivo. Oggi la rotonda permette una migliore circolazione delle auto e consente al traffico di defluire tra la via Leonardo Da Vinci, la via Segesta e il viale Umberto I. Nel 2015 anche un’interrogazione dell’ormai ex Consigliere Giacomo Asaro in merito al progetto definitivo che tardava ad arrivare. Oggi dopo quasi tre anni in stato “provvisorio” e in alcuni periodi anche in stato di abbandono, finalmente sta per prendere forma.

La rotatoria sarà realizzata dall’impresa di Palermo “Viastrada” di Carollo Tindaro, alla quale sono stati consegnati i lavori, iniziati questa mattina, ed avrà un costo di 85 mila euro circa, pagati tramite la Cassa depositi e prestiti.

Quella della creazione di una rotatoria all’ingresso di Castellammare è una sperimentazione avviata dall’amministrazione comunale che ha modificato completamente la circolazione viaria all’ingresso città. La rotonda tra la via Gemma D’oro e la via Leonardo da Vinci interessa anche l’incrocio tra la via Segesta, viale Leonardo da Vinci e via San Paolo della Croce.

“Il senso di marcia rotatorio è stato istituito nel 2014 per regolamentare la circolazione stradale nell’incrocio, dove si trovano anche alcuni semafori, e che è una traffica arteria stradale soprattutto nel periodo estivo, perché crocevia per raggiungere le località balneari. Adesso è stato aperto il cantiere -spiegano il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore ai Lavori Pubblici Salvo Bologna in un comunicato – e dunque di concerto con il comando di polizia municipale orienteremo diversamente il traffico così da creare meno disagi possibili che certamente però ci saranno. Il progetto redatto dall’architetto Mirella Gioia e del quale è rup il geometra Vito Turriciano, prevede la realizzazione di un anello adeguatamente illuminato ed anche gradevole dal punto di vista estetico poiché è il biglietto da visita per chi arriva nella nostra città dall’autostrada. Riteniamo che sarà un bel risultato”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIncidente sul lavoro a Partinico: si incastra la sciarpa nel macchinario e muore un uomo di 74 anni
Articolo successivoIeri il seminario di formazione per dirigenti scolastici della CISL
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.