Trionfo dell’Adelkam al Costa Gaia. Premio Fair Play Sergio Asta alla squadra moscovita..

1926

costa gaia 2011Cerimonia di premiazione del 30° “Costa Gaia – Conad Cup” sotto la neve. Una lunga mattinata di semifinali e finali dirottate al “Matranga” di Castellammare del Golfo per l’impraticabilità del “Catella” di Alcamo.
Un’edizione che ha battuto ogni record con ben 300 squadre suddivise in cinque categorie e che ha messo assieme, durante la premiazione, i vertici di due Comuni, Alcamo e Castellammare del Golfo. In mezzo alle squadre festanti, il sindaco e il presidente del consiglio comunale di Castellammare, Coppola e Bucca, nonché assessore allo sport, presidente del consiglio e consiglieri di Alcamo, Saverino, Mancuso, Asta e Messana.
Trofeo Costa Gaia e Conad Cup sono andati all’Adelkam di Paolo Trapolino che ha battuto nettamente il Buon Pastore Palermo con reti di Vincenzo Stabile e Gabriele Alesi. Il primo si è anche aggiudicato il “Trofeo Giovanni Torregrossa”. Alla Torpedo Mosca è invece andato il trofeo “Fair Play Sergio Asta”.
Nelle altre categorie hanno primeggiato Accademia Sport Trapani, Panormus ai rigori e Fortitudo Bagheria rispettivamente su Adelkam, Segato Reggio Calabria e ancora Segato RC.
E’ stata un’edizione in cui hanno prevalso le società dilettantistiche siciliane: nulla da fare per i “pro” di Palermo e Trapani, per i russi della Torpedo Mosca e per le squadre calabresi, pugliesi e campane.
Era già stato assegnato nella fase “anteprima” il trofeo per i “pulcini 2008” che era andato al Buon Pastore Palermo ai danni del Terzo Tempo Palermo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare ricorda Piersanti Mattarella: “Qui per rinnovare l’impegno”
Articolo successivo“Un albero per Gianni”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.