Sorpresi ad innaffiare piante di canapa, arresti domiciliari per due giovani

2737

Marijuana 1Nel pomeriggio di martedì 26 luglio, nel ambito di una più ampia attività finalizzata alla repressione dei reati relativi agli stupefacenti e organizzata dalla compagnia di Mazara del Vallo, i militari della locale Stazione Carabinieri, al termine di un lungo servizio di osservazione, hanno proceduto alla perquisizione di un terreno sito in c.da Biscione a Petrosino, rinvenendo nr.20 piante di Marijuana. Venivano, quindi, tratti in arresto Amato Accursio, 26 anni di Petrosino e Barraco Angelo, 24 anni, di Marsala, entrambi con precedenti penali e di polizia, sorpresi ad innaffiare le piante di canapa. Le stesse erano state abilmente coltivate a ridosso di piccoli alberi d’ulivo in maniera da risultare celate ad una poco attenta analisi visiva delle piante presenti in quel terreno. Il materiale veniva sequestrato e i due soggetti sottoposti agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

BARRACO ANGELO AMATO_ACCURSIO_14081990_2871_ITALIA

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Invasione” di giovani filmmaker ad Erice, provengono da 67 Paesi del Mondo
Articolo successivoL’avvocato di Johnny Stecchino