Segesta salva in extremis le dionisiache 2016, a rischio parte del cartellone

3694

segesta-anfiteatroCALATAFIMI- SEGESTA. Si è corso il rischio che saltassero di netto le Dionisiache 2016, la rassegna teatrale che si tiene ogni anno nel teatro di Segesta portando una grande quantità di appassionati e turisti.

Un emendamento sottoposto durante la legge di stabilità che ha inserito un comma abrogandone un altro e impedendo, di fatto, la stipula o revisione delle convenzioni tra Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana e quei comuni che gestiscono servizi in favore dei Parchi Archeologici.

La convenzione per Segesta scade il prossimo 16 luglio e il comune formalmente non può impegnare somme oltre quella data, per cui se la questione non sarà risolta per tempo il comune dovrà comunque rinunciare a parte del programma

“Ovviamente l’Amministrazione Comunale sta tentando ogni possibile soluzione per evitare il peggio, anche perché già sono stati definiti tutti i contatti preliminari con le compagnie teatrali e con gli artisti ed il programma della stagione era già pronto per la diffusione. Anche l’iter per la predisposizione della logistica, che non è affatto semplice, era già stato avviato e temporaneamente sospeso in attesa che gli uffici del Dipartimento e la Ragioneria della Regione fornissero indicazioni più circostanziate al riguardo, cosa che al momento non è avvenuta”- fanno sapere dal Comune di Calatafimi.

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCusumano: “Benenati ha dimostrato senso civico ed onestà intellettuale”
Articolo successivoIl judo alcamese va in Europa