Respingimenti e procedure di registrazioni degli immigrati poco chiare nell’Hotspot di Trapani

1097

santangeloIl Senatore Santangelo del Movimento 5 Stelle, dopo aver seguito, insieme al Deputato Europeo Corrao, la vicenda dei respingimenti e della registrazione degli immigrati nell’Hotspot di Trapani, ha deciso di richiedere chiarimenti al Ministro Alfano. In particolare su respingimenti emessi nei confronti dei singoli migranti con motivazione comune ed indistinta per tutti, senza che essi avessero manifestato la volontà di richiedere la protezione internazionale e in più non sussistevano le condizioni affinché potesse essere rilasciato un permesso di soggiorno per motivi umanitari.

Afferma Santangelo: “Sicuramente qualcosa non è andata per il verso giusto e per far chiarezza nell’interrogazione si chiede tra l’altro, di accertare in che termini e modi sono state effettuate le procedure di registrazione dei migranti e se gli operatori e le organizzazioni umanitarie presenti negli uffici dell’Hotspot di Trapani Milo abbiano fornito tutte le informazioni volte a mettere nelle condizioni i migranti di richiedere il diritto d’asilo, o altra forma di protezione, avvalendosi così di tutti i benefici connessi alle relative procedure.
Inoltre il Ministro Alfano, dica quali iniziative intenda intraprendere al fine di evitare che si possano verificare ulteriori analoghi episodi, con il rischio di una crescita esponenziale di senza fissa dimora, che possono anche determinare disagi sia agli stessi migranti, ma anche alla città di Trapani o di altre città ospitanti gli Hotspot”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAnnullato sequestro preventivo per i beni di Gucciardi Michele
Articolo successivoLettera di Massimo Fundarò (SEL) ad Arnone sul caso del Caffé Letterario