Bloccate le concessioni di suolo pubblico in piazza Ciullo

1880

Comune AlcamoALCAMO –  La giunta municipale ha prodotto un atto di indirizzo per gli uffici comunali con cui disciplina la concessione di suolo pubblico in piazza Ciullo.
Fermo restando il regolamento approvato dal Consiglio Comunale nel 2009 che disciplina la collocazione su suolo pubblico di strutture precarie, temporanee e amovibili per la ricezione di utenti degli esercizi di somministrazione di alimenti e/o bevande, con questo nuovo atto, l’amministrazione punta a bloccare la concessione di suolo pubblico in piazza Ciullo per manifestazioni culturali, sportive, politiche, sindacali, delle associazioni di volontariato e simili.

Lo scopo sarebbe quello di valorizzare maggiormente il centro storico e di promuovere spazi alternativi a piazza Ciullo distribuendo la presenza dei cittadini anche nella zona di piazza Bagolino e nel tratto di corso VI Aprile che va da piazza Bagolino a piazza Ciullo.
In questo modo si consentirebbe un incremento delle attività commerciali e artigianali nel resto del centro storico oltre la zona circostante la piazza principale della città.
Sono escluse dalla nuova disposizione le manifestazioni relative alle tradizioni religiose, gli eventi organizzati direttamente dal Comune o per la quali è stato concesso il patrocinio e le manifestazioni politiche previste nel periodo elettorale.

Bisognerà certamente aspettare per vedere eventuali effetti, positivi o negativi, di questo divieto che rappresenta uno dei diversi passi effettuati nei due anni di amministrazione Bonventre e che spesso hanno fatto discutere le diverse parti politiche, i cittadini, i rappresentanti delle attività commerciali e le associazioni ambientaliste.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLeonardo Renda Cittadino da rivalutare:lo chiede la famiglia
Articolo successivoA Castelvetrano microchippatura gratuita