Bonventre risponde ad ABC

744

ALCAMO. Il Sindaco di Alcamo, Sebastiano Bonventre, risponde alle dure accuse e alle richieste di dimissioni da parte dei movimenti politici di Alcamo, ABC e Movimento Cinque Stelle.

Durante l’ultimo consiglio comunale i due movimenti hanno presentato un documento che invitava al Sindaco di Alcamo a presentare le sue dimissioni come unica soluzione alle recenti indagini che vedono coinvolti alcuni alcamesi intenti a chiedere dei soldi o un posto di lavoro in cambio di voti all’ex- senatore Nino Papania. Quest’ultimo, risulta parte lesa nella vicenda in quanto non è vi sono ancora delle prove dimostrate di un suo presunto coinvolgimento.

E’ bene chiarire subito – commenta Sebastiano Bonventre – che posso soprassedere sulle offese rivolte costantemente alla mia persona, ma non sottrarmi nella difesa delle funzioni che rappresento. Funzioni continuamente violentate e vilipese“.

In considerazione di ciò, Sebastiano Bonventre, si riserva anche l’eventualità di sporgere querela contro il gruppo consiliare ABC.

Aggiungo – prosegue il Sindaco di Alcamo – che sono contrario al voto di scambio, da chiunque e in qualsiasi forma praticato. Per quanto mi riguarda dichiaro di non avervi fatto ricorso nè durante le ultime consultazioni amministrative, nè mai.”

Da sempre mi ripugnano i moralismi e i moralisti – dichiara Bonventre – soprattutto quando invocano la piazza per riti medievali di ordalie. I duri e puri, che troppo spesso si ritengono portatori inconfutabili della verità, è opportuno che si sottomettano alle sentenze della magistratura, vero baluardo della nostra vita civile e democratica.”

Nel comunicato del Sindaco di Alcamo rinnova anche la fiducia verso la magistratura e sul suo delicato ruolo di garante della democrazia.

Ribadisco – conclude Bonvetre – la fiducia nell’autorità giudiziaria come ho sempre fatto nella mia vita e stigmatizzo al contempo con decisione e determinazione atteggiamenti, associazioni di immagini, dichiarazione pubbliche volte a turbare la normale attivà amministrativa”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl gruppo Abc abbandona l’aula consiliare durante il consiglio: ecco le motivazioni
Articolo successivoCastelvetrano, un risparmio di 100mila euro per le casse comunali migliorando l’illuminazione pubblica
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.