Non rispettano i domiciliari:denunciati per evasione

840

CASTELVETRANO. Risale ad appena qualche giorno fa, l’ordinanza di custodia cautelare che i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Sciacca avevano eseguito nei loro confronti, ed emesse dal Gip di Sciacca. I due arrestati, entrambi rumeni, sono infatti ritenuti responsabili di un ingente furto di gasolio ai danni di una ditta di autotrasporti; uno dei due pregiudicati sottoposti agli arresti domiciliari era stato precedentemente arrestato in flagranza di reato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Castelvetrano perché fu sorpreso a commettere un furto in abitazione insieme ad un suo connazionale.

Per non perdere l’abitudine i due, appena ieri, si sono resi autori di un altro reato, quello di evasione. Quando i carabinieri della Stazione di Castelvetrano sono andati a controllare se che fossero in casa non li hanno trovati. Qualcuno dei vicini ha ipotizzato che i due siano addirittura tornati nel loro paese di origine. Nei loro confronti è inevitabilmente scattata una denuncia per evasione.
Un’altra denuncia è scattata anche per un giovane pregiudicato castelvetranese, sottoposto a sorveglianza speciale, che per osservanza alla misura cui è sottoposto sarebbe dovuto rientrare in casa entro le 20.00 ma quando i militari della Radiomobile hanno effettuato il controllo presso la sua abitazione, dopo le 20.00, lui non era ancora rientrato.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIncontro tra i consiglieri comunali e Bonvetre: sostegno e critiche verso chi mette a repentaglio la coesione sociale della città
Articolo successivoIl presidio di Libera ad Alcamo si esprime sul voto di scambio