I sindacati contestano i ritardi nell’avvio a lavoro dei forestali nella riserva dello Zingaro

646

I sindacalisti di Uila Uil, Flai Cgil e Fai Cisl, Tommaso Macaddino, Giacoma Giacalone e Massimo Santoro, sollecitano il dirigente della Riserva naturale orientata dello Zingaro Valeria Restuccia ad avviare a lavoro i forestali con contratto di 101 e 78 giornate.

“Non si capisce come mai – affermano i segretari di categoria –, nonostante gli incontri sindacali positivi e il via libera da parte dell’Assessorato regionale all’Agricoltura e Foreste all’avviamento a lavoro per i forestali “101isti” e “78isti”, si riscontra tale immobilismo da parte del dirigente della Riserva dello Zingaro. Non si tratta soltanto di garantire il lavoro degli impiegati nel comparto – sottolineano infine -, ma anche di tutelare l’ambiente grazie al servizio svolto dai forestali”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRevocato l’incarico dell’urbanistica al dirigente dei servizi tecnici di Alcamo
Articolo successivoPositivi i conti del Comune di Alcamo
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.