Imu e sforamento patto di stabilità del comune di Alcamo

831

ALCAMO. I consiglieri di Abc hanno chiesto tramite interrogazione le ragioni per cui  nonostante l’Imu particolarmente elevata il comune non abbia rispettato il patto di stabilità. L’assessore al bilancio, Gianluca Abbinanti, ha dato notizia della decisione del governo di non tassare più i comuni che avevano sforato il patto per tener fede ai pagamenti spettanti agli esterni. Il comune di Alcamo, sostiene l’assessore, aveva sforato il patto a causa delle mancate erogazioni erariali che non erano arrivate più dallo stato e dalla regione senza alcun preavviso, viceversa la previsione di spesa era assolutamente in equilibrio con quanto doveva entrare nelle casse comunali.

L’aumento delle aliquote imu si è reso necessario, ha spiegato Abbinanti, proprio per la correzione del disequilibrio causato dai minori trasferimenti erariali. I consiglieri si sono detti comunque insoddisfatti di tale spiegazione e hanno accusato l’amministrazione di aver giocato la propria campagna elettorale su un messaggio diverso da quello dell’aumento dell’imu.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteL’Europa finanzia i giovani
Articolo successivoLo stato di degrado delle opere alcamesi
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.