Rapinata la villa di un architetto: sottratti beni per un valore di oltre centomila euro

533

MAZARA DEL VALLO. Si sono introdotti nella villetta di un architetto mazarese, dopo essersi assicurati di non trovare nessuno in casa. Hanno sfondato la porta della cucina dell’abitazione, messo a soqquadro ogni stanza e scappati via con un bottino dal valore di oltre centomila euro. E’ accaduto lo scorso venerdì, in una traversa di via Castelvetrano. I responsabili hanno portato via qualsiasi oggetto di valore tra gioielli, computer, televisori, elettrodomestici e corredo. Non avrebbero trovato denaro, ma pare abbiano sottratto persino alcuni cosmetici di valore. Nel disordine della camera da letto i proprietari, hanno trovato persino delle tracce di urina.

Adesso i Carabinieri della Compagnia locale stanno indagando sul caso e, da una prima ricostruzione, è emerso che i ladri abbiano architettato minuziosamente il furto sorvegliando gli abituali spostamenti dei proprietari della villa.

Con buone probabilmente questi rapinatori sarebbero i medesimi autori del furto avvenuto lo scorso mercoledì nell’appartamento di un commerciante in contrada Santa Maria. In quel caso i malviventi legarono i proprietari dell’abitazione rinchiudendoli in una delle stanze della casa e lasciandosi scappare un colpo dall’arma da fuoco in loro possesso. A condurre le indagini sul caso, la Polizia del Commissariato di Mazara.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRiviera Marmi batte Alcamo 6-4
Articolo successivoArrestato un uomo per stalking