Sequestrati documenti al Comune di Alcamo sul servizio rimozione veicoli

1738

ALCAMO – Nella giornata di ieri gli agenti della Polizia e della Guardia di Finanza, congiuntamente alla Procura di Trapani, hanno sequestrato una serie di documenti inerenti alla gestione del servizio rimozione veicoli in possesso del Comune di Alcamo. Il servizio affidato alla ditta Seris è già stato revocato dall’amministrazione alcamese guidata dal Sindaco Sebastiano Bonventre nell’inverno del 2012.

La questione era stata sollevata dal consigliere di ABC, Sebastiano Dara, che ha evidenziato lo stretto legame tra la ditta Pegaso (concessionaria prima del 2011 del servizio rimozione e dichiarata insolvente di 35000 euro nei confronti del Comune di Alcamo) con l’azienda Seris, quest’ultima considerata una costola della Pegaso. Gli inquirenti stanno indagando sulla possibile illecità nel passaggio della convenzione tra le due ditte effettuato dall’amministrazione precedente dell’ex-Sindaco Giacomo Scala.

La Seris ha presentato il ricorso al Comune di Alcamo difendendosi dalla revoca dell’appalto. Secondo la ditta le documentazioni e le carte sono in regola per la prosecuzione del servizio.

Foto (G.B.)

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePresentato il gruppo consiliare “Siamo Castellammare”
Articolo successivoCantiere di Gammara: ABC presenta un’interrogazione al Sindaco
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.