Caldarella: “Protesto per le famiglie alcamesi”

1130

ALCAMO. Il consigliere Ignazio Caldarella da giorno 22 occupa l’aula consiliare del comune di Alcamo per protestare riguardo la vicenda dei precari; molti di questi, infatti, già dal 31 dicembre potrebbero non avere rinnovato il contratto.

1) Quali sono le motivazioni per le quali ha deciso di occupare l’aula di consiglio?

Le motivazioni sono molteplici; prima tra tutte la salvaguardia dei precari che da oltre vent’anni lavorano per il nostro comune. Essi ricoprono settori di grande importanza per le loro specifiche competenze. Non è vero che sono la causa del dissesto economico del comune poichè molti di questi non costano direttamente al comune e altri ricadono nelle spese del comune solo per il 20%; in un anno i precari incidono sul bilancio comunale per circa 200 mila euro.

Ad esempio per quanto riguarda la loro utilità basti considerare che l’illuminazione pubblica, che prima costava 800 mila euro al comune, adesso è garantita dai dipendenti stessi grazie al semplice acquisto di un cestello che evita l’appalto per il servizio a ditte esterne al comune.

La loro funzione è molto importante in molti settori come quello della Pianificazione Urbanistica, vero polmone per l’economia della città di Alcamo, dove da lunedì in poi mancherà il 70 % dei lavoratori. Solo questo settore permette al comune un introito di 3 milioni e mezzo di euro grazie, anche, al lavoro di queste persone.

2) Condivide ciò che il consigliere Ruisi ha detto in merito alla riqualificazione dei precari?

Si condivido ciò che il consigliere ha espresso. Penso anche che la maggior parte di loro dia già un forte contributo al comune.

3) Cosa possono fare l’attuale sindaco e l’amministrazione?

Il nuovo Sindaco non ha colpe ma ha le responsabilità per ciò che avverrà nel futuro. L’operato di Bonventre si potrà valutare soltanto in base alle responsabilità che egli stesso si assumerà a partire dal nuovo bilancio.

4) Durante il consiglio di ieri ha ricevuto diverse critiche, come risponde?

Ogni volta che c’è un iniziativa di un consigliere le critiche sono sempre presenti ed è vergognoso fare la guerra a me perchè non ho mai cercato medaglie nè di essere considerato un eroe. Mi sono semplicemnte sentito di dare una mano alle famiglie di Alcamo che lavorano al comune; infatti non è incerto solo il futuro di queste persone ma quello di tutta la città.

5) Pensa di occupare l’aula anche per altre motivazioni direttamente imputabili al comune?

Farò tutto ciò che c’è da fare perchè i problemi della città sono di tutti e non solo delle forze pubbliche. In futuro mi schiererò con il sindaco o con gli altri consiglieri se penso che stiano facendo bene.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSventato furto in appartamento a Castelvetrano
Articolo successivoArrestato uno spacciatore ad Alcamo