Indennizzo per i pescherecci mazaresi

621

MAZARA. Finalmente giunta all’epilogo, con il loro ritorno, la vicenda dei tre pescherecci rapiti dai libici, adesso si ipotizza un risarcimento, sotto forma di indennizzo da ottenere con un emendamento, per i pescatori rimasti prigionieri in condizioni non proprio accettabili per gli standard occidentali (almeno quelli umanitari). Sono stati ricevuti all’Ars e il presidente del distretto della pesca G.Tumbiolo ha detto di essere particolarmente soddisfatto dei risultati fin qui raggiunti. Certo adesso bisogna lavorare per porre fine al problema una volta per tutte, bisognerà dunque decidere se pattugliare la zona di mare o cos’altro.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAlcamo Gibellina e Ritorno
Articolo successivoManutenzione rete idrica ad Alcamo