Nuovi nomi per le candidature alla Regione: anche fava e Puglisi dopo Lombardo

553

Due nuovi nomi si aggiungono nella corsa verso la candidatura a governatore della Sicilia; Claudio Fava e Gianni Puglisi. Dopo Crocetta per il centrosinistra e i grillini e Miccichè per il centro destra, Fava risponde, invece, alle esigenze di un gruppo di intellettuali rappresentando Sel. Questo, infatti, è il testo dell’appello, firmato da Pina Maisano Grassi, Gustavo Zagrebelsky, Dacia Maraini, Leo Gullotta, Nando Dalla Chiesa, Giuseppe Fiorello, Emma Dante, Letizia Battaglia, Moni Ovadia, Roberto Andò, Nino Frassica, Franco Battiato e Ninni Bruschetta: “Le prossime elezioni regionali in Sicilia rappresentano l’occasione per un riscatto civile e politico dell’isola. Dopo l’inchiesta giudiziaria che ha coinvolto il presidente Lombardo e la condanna definitiva del suo predecessore Cuffaro, le siciliane e i siciliani hanno il dovere e l’opportunità di voltare pagina restituendo limpidezza alla politica e buon governo alle istituzioni regionali. La Sicilia merita un’altra politica e un altro futuro. Con questo spirito noi chiediamo a Claudio Fava, per la sua storia personale, l’impegno civile e la lunga militanza nella lotta contro la mafia, di candidarsi alla presidenza della Regione Sicilia”. Per quanto rigurda Puglisi, sottolinea: “Le condizioni le detto io perché non ci sto al gioco al massacro, non si può pensare di partire dal nome per poi imporre percorsi e alleanze. Si cominci da un programma serio e vincolante e vediamo chi ci sta. Solo dopo si discuta dei nomi. Con quale alleanza? Io sono sempre stato e resto socialista”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLieve scossa di terremoto nel trapanese
Articolo successivoAlcamo tra le città più calde della Sicilia