Alestra: “Nessuno scambio di favori tra me e Aimeri”

645

L’ amministratore delegato dell’Ato Trapani 1 Terra dei Fenici, Salvatore Alestra, coinvolto in alcune indagini su presunti scambi di favori con l’azienda Aimeri, si reputa sereno nel poter dimostrare la sua estraneità ai fatti che gli vengono imputati. L’ AD dell’Ato Tp1 è indagato insieme a Orazio Colimberti dell’Aimeri Ambiente, società che gestisce la raccolta dei rifiuti in diversi comuni del trapanese, per un presunto scambio di favori.

Alestra è accusato di non aver fatto pagare alcune multe dovute ad alcuni disservizi causati dall’Aimeri, in cambio di alcune assunzioni. Secondo l’AD dell’ Ato si possono facilmente dimostrare le sanzioni applicate nel 2010, pari a 1,5 milioni di euro, mentre quelle del 2011 sono ancora in corso di quantificazione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteOperazione “Tritone”
Articolo successivoDal 1 giugno Anpas Sicilia affiancherà il 118 siciliano
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.