AnciSicilia: Scala “Condividiamo l’ordinanza ma bisogna ridurre costi gestione”

360

“Esprimo, a nome dell’AnciSicilia, condivisione per l’ordinanza sulla gestione integrata dei rifiuti, predisposta con l’obiettivo di superare il grave momento di stallo, avvalendosi di disposizioni urgenti per lo smaltimento dei rifiuti nella nostra regione”.

Giacomo Scala, presidente dell’Associazione dei comuni siciliani, commenta così l’ordinanza emanata dal Commissario delegato per l’Emergenza rifiuti in Sicilia.

“Tuttavia – aggiunge Scala – aspettiamo risposte certe sui tempi di attuazione e sui costi che devono essere assolutamente abbattuti rispetto a quelli finora applicati, per consentire una riduzione delle tariffe a carico dei cittadini. Non si troveranno, infatti, sindaci disposti a firmare contratti di servizio se non ci saranno evidenti sgravi nelle spese rispetto all’attuale gestione. Questa è una condizione essenziale per avere il consenso da parte del sistema delle Autonomie locali.”

“Chiediamo, infine,  – conclude il presidente dell’AnciSicilia – l’attivazione di un tavolo di confronto che consenta al sistema delle Autonomie locali di avere un quadro chiaro di riferimento. Sotto questo profilo confidiamo nelle grandi capacità dell’assessore Giosuè Marino. Rimaniamo, comunque, del parere che il governo regionale debba impegnarsi a definire un’urgentissima modifica alle norme in materia di rifiuti, dal momento che la nostra Isola non merita un regime commissariale”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteInserimento albo scrutatori a Trapani
Articolo successivoSecondo il rapporto di Bankitalia, la Sicilia ripiomba nella crisi
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.