Il consiglio provinciale denuncia la gravità della sanità nel trapanese

792

TRAPANI – Critico il consiglio provinciale contro il nuovo assetto sanitario attuato dall’Assessore Regionale Massimo Russo. Secondo il Consigliere Giacomo Sucameli (capogruppo di Alleanza per la Provincia), è stata decisa la chiusura di alcuni ospedali e non si torna indietro. Sucameli ha anche affermato che alla Regione Siciliana il cosiddetto “cuffarismo” è stato sostituito con il “lombardismo”. Secondo il consigliere Pietro Pellerito “la riforma voluta da Massimo Russo e dal Governo regionale ha finito  per indirizzare tutto verso il privato ed i baroni della sanità del palermitano. Ogni cosa – ha aggiunto Pietro Pellerito – viene fatta in funzione dell’Assessore Russo, che comunque aspettiamo in Consiglio, mentre il servizio pubblico in provincia di Trapani continua a perdere colpi anche per la sensibile riduzione dei dipendenti del comparto che quando vanno in pensione non vengono più sostituiti“.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFasi finali del Concorso Internazionale per Cantanti lirici “Città di Alcamo”
Articolo successivoAnticipata la presentazione della squadra ufficiale femminile di basket