Quando si dice la celerità nel (non) prendere le decisioni

516

PALERMO – I consiglieri palermitani, i più pagati d’Italia, risultano essere anche i più celeri nel concludere le sedute del consiglio comunale. Si potrebbe pensare alla bravura e alla capacità da parte dell’intero consiglio di convergere sulle stesse opinioni. Poi, però, subentra la matematica e ahimé la stima nei loro confronti cala. Ebbene, i consiglieri palermitani vengono pagati circa 210 euro l’ora e  prendono 156 euro lorde anche solo per rispondere all’appello. Questo è ciò che è successo nell’aula di consiglio di Palermo lunedì sera, quando la seduta, cominciata alle 20.05, si è conclusa alle ore 20.25 non deliberando un bel nulla. L’ultima delibera, tra l’altro,  risale al 6 di  giugno. D’altronde, si sa,  la città di Palermo offre servizi ed è una delle località più vivibili della Sicilia e per questo  i consiglieri hanno la possibilità di poter non deliberare niente per mesi.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl comune pubblica bando per assegnazione licenze Taxi
Articolo successivoFurto alla stazione di Trappeto