Andrea Camilleri – Il gioco degli specchi

553
Finalmente Salvo Montalbano è tornato! L’amatissimo commissario di polizia è infatti il protagonista dell’ultima fatica letteraria dello scrittore siciliano Andrea Camilleri. Il romanzo, intitolato “Il gioco degli specchi”, è da poco uscito in tutte le librerie ed è edito da Sellerio.
La nuova indagine, ambientata come tutte le altre a Vigata (nome fittizio dietro il quale si cela la cittadina di Porto Empedocle), vede il noto commissario alle prese con un’indagine complessa che riunisce traffico di droga, due omicidi e due misteriosi ordigni il cui scoppio sembra apparentemente non aver senso… Beh, fin qui normale amministrazione, verrebbe da pensare, il commissario Montalbano è tristemente abituato a combattere contro il crimine, ma il vero “busillisi” sta nel fatto che sembra che ci sia qualcuno che voglia depistare le indagini, e la sensazione di Montalbano è simile a quella che si prova in un gioco di specchi che invece di rendere tutto chiaro confonde di più le idee, proprio come accadeva in un vecchio film di Orson Welles… il nostro commissario si sente disorientato, ma alla fine riuscirà a risolvere brillantemente il caso, rischiando anche la vita.
Ad aiutare il commissario Montalbano ci sono come al solito il fidato ispettore Fazio, il vice commissario Mimì Augello e l’esilarante centralinista Catarella, che alla fine avrà anche il suo momento di gloria e col suo naturale talento per l’informatica riuscirà a dare il suo contributo alla riuscita dell’indagine.
Il personaggio di Montalbano piace senz’altro per la sua umanità: ama le donne, il buon cibo siciliano e, come tutti gli uomini di mezza età, vive una sua personale “crisi” che, se da un lato lo abbatte, dall’altro lo spinge ad agire con riflessività… il tutto contornato da personaggi riuscitissimi che gli fanno da spalla e che fanno sì che ogni nuova indagine sia attesissima dai numerosi ammiratori sparsi in giro per il mondo.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAsd Alcamo: arriva anche Vabres
Articolo successivoIl Pd è contro Turano per la creazione dell’ato 9