Basta con il “fuoco amico”

346

“Ben venga la riunione con la segreteria nazionale del partito: a Bersani chiederò di fermare i processi sommari di interpretare ancora meglio la nostra cultura garantista e di interrompere questo insopportabile ‘fuoco amico’ che rischia di logorare il PD. E sarà anche l’occasione per ribadire che la classe dirigente siciliana non prende lezioni morali o d’antimafia da nessuno”. Lo dice Camillo Oddo, parlamentare regionale del Partito Democratico e Vice Presidente dell’A.R.S. .

Queste parole sono estrapolate da un comunicato dell’On. Oddo e fanno capire bene quale posizione sarà tenuta dal PD siciliano nella riunione della segreteria nazionale voluta da Bersani, e non solo, per parlare, criticamente, dell’appoggio del PD siciliano all’indagato Lombardo.

Oddo tiene a precisare che qualcuno, a Roma, non si rende conto cosa è successo in Sicilia con l’avvento del Governo Lombardo, a cui il PD ha dato il suo appoggio, cioé l’esclusione dei vecchi poteri affaristici e corrotti, che hanno caratterizzato i precedenti Governi siciliani. Infine l’Onorevole si augura che l’appoggio a Lombardo non sia sacrificato in nome di equilibri interni al partito nazionale.

Insomma, a parer mio, il “fuoco amico” se andrà a segno silurerà una classe dirigente intera del PD siciliano, senza pensare che silurando questa, si distruggerà un percorso non ancora portato a termine, condivisibile o meno, ma finalmente il PD e la Sinistra in generale ha trovato una classe politica che rischia. Che la fine o meno di questa classe dirigente sia decisa dai fatti e dalla lotta politica, ma non dal “fuoco amico”, armato, forse, da chi tira la pietra e poi ritira la mano, almeno questa sarebbe l’impressione se il “fuoco amico” continuasse a sparare senza una visione alternativa credibile, e se ad aiutare esso sia una decisione politica verticistica, che non tenga conto delle situazioni locali e regionali. Tutto questo potrebbe portare ad una scissione?

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRichieste le dimissioni del Consigliere Pellerito
Articolo successivoPresentato bando a favore delle società sportive siciliane
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.