Emesso bando a sostegno delle famiglie per le spese scolastiche

551

PALERMO – La regione Sicilia ha emanato un bando con il quale si prevede l’assegnazione alle famiglie degli alunni della scuola dell’obbligo e superiore, statale e paritaria, di borse di studio a sostegno delle spese sostenute per l’istruzione dei propri figli per l’anno scolastico 2010/2011.

La spesa effettivamente sostenuta non potrà essere inferiore ad € 51,64, e dovrà essere stata sostenuta unicamente nel periodo compreso tra il 1 settembre 2010 e il 30 aprile 2011, data di scadenza prevista per la presentazione della domanda.

Le spese ammissibili sono: quelle inerenti alla frequenza della scuola (somme versate alla scuola, corsi per attività interne o esterne alla scuola, rette versate per la frequenza di Convitti nel caso in cui il richiedente non abbia avanzato istanza per l’ottenimento del buono scuola); le spese di trasporto sostenute per abbonamenti su mezzi pubblici, all’interno del Comune di residenza; le spese per i servizi di mensa a gestione diretta/indiretta erogati dagli Enti Locali o in esercizi interni alla scuola; le spese per sussidi scolastici; le spese sostenute per l’acquisto di sussidi o materiale didattico o strumentale.

Non rientrano tra le spese ammissibili al bando le spese sostenute per l’acquisto dei libri di testo obbligatori.

Al beneficio delle borse di studio possono accedere i genitori o gli altri soggetti che rappresentano il minore, o lo stesso studente se maggiorenne, appartenenti a famiglie in possesso di un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) non superiore ad € 10.632,94.

L’istanza di partecipazione dovrà essere presentata, a pena di esclusione, entro il 30 aprile 2011 e dovrà essere presentata esclusivamente presso l’Istituzione scolastica frequentata che provvederà a trasmetterla al Comune di residenza per gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado statali e paritarie ed alla Provincia per gli alunni delle scuole secondarie di secondo grado statali e paritarie, previa verifica dei requisiti di ammissibilità.

Qui il bando completo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLegge elettorale regionale e semplificazione vanno in porto
Articolo successivoDeroga chiusura esercizi commerciali domenicali e festivi ad Alcamo
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.