Miniera di Pasquasia: Lombardo, Marino e Russo indagati

413

Nuova inchiesta sui nostri rappresentanti alla Regione: Lombardo e gli Assessori regionali alle Infrastutture, Russo e,  all’energia,  Marino, sono indagati nell’ambito dell’inchiesta sulla miniera di Pasquasia. La procura di Enna sta effettuando delle indagini su questo sito e sulla sua gestione in quanto  utilizzato come discarica di rifiuti speciali pericolosi.  Gli elementi che includerebbero gli assessori e lo stesso Presidente della Regione sono la possibile omissione di atti di ufficio e la gestione dei rifiuti non autorizzata. Lo stesso Lombardo è indagato nella vicenda come Presidente , ma anche come commissario per il risanamento dei suoli.  La discarica risulta essere molto pericolosa e ricca di materiale cancerogeno come amianto e il suo degrado risulta essere molto elevato. Tra gli indagati anche Paquale La Rosa, al quale era stata affidata la custodia della miniera. Per lui, è stato chiesto il rinvio a giudizio per le stesse accuse rivolte a Lombardo,   Russo e Marino. Quest’ultimo si è però rifiutato di smaltire i rifiuti e di adottare le norme di sicurezza adatte a rendere il sito a norma di legge.

In un momento in cui la tutela dell’ambiente diventa una delle battaglie più importanti su cui ogni governo dovrebbe impiantare una vera e propria campagna di sensibilizzazione, è triste vedere come la nostra classe dirigente che molto parla, riempe le proprie argomentazioni politiche con ipocrisie e falsità.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCalogero Mannino: il nuovo che avanza
Articolo successivoUltime dal Giappone. La nube radioattiva raggiunge anche l’Europa