Concorso sulla realizzazione di strutture turistico nautiche anche ad Alcamo Marina

454

TRAPANI – La provincia di Trapani ha indetto un concorso, rivolto ad ingegneri e architetti iscritti ai rispettivi albi professionali, con l’intento di dare una maggiore importanza alle attività turistico ricreative e a quelle diportistiche, cercando di potenziare i porti esistenti ed assicurare la crescita del mercato stanziale della nautica da diporto.

Il tanl senso il concorso “Studio di fattibilità e Progetto per la realizzazione di strutture turistico nautiche – stagionali” mira a ricercare progetti che possano avere un’effettiva realizzazione, per supplire alla mancanza di strutture portuali nelle località costiere a forte impatto abitativo estivo come Alcamo Marina, Triscina di Selinunte, Trefontane di Campobello di Mazara ed eventuali altre località che potranno essere proposte dai concorrenti.

Si vuole fare riferimento, in tal modo, ed individuare la possibilità concreta di programmare nel territorio della Provincia di Trapani una serie di “approdi sicuri a ricettività elastica nelle località di maggiore attrazione turistica” mediante la realizzazione dei così detti: porti verdi: (spiagge attrezzate e porti a secco); parchi boe; porti elastici (integrazione di caratteristiche diverse tra spiagge attrezzate, porti a secco,parchi boe e porti tradizionali).

I primi tre classificati riceveranno, rispettivamente, € 20.000, € 7.000 e € 3.000. La consegna degli elaborati deve avvenire entro le ore 12 del 60° giorno successivo alla data di pubblicazione del Bando all’Albo Pretorio della Provincia (25/02/2011).

Per consultare il concorso copleto clicca qui.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteConvegno sul Papillomavirus ad Alcamo
Articolo successivoDon Ciotti a Palermo per la pace va per corsa”
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.