L’aula del Consiglio Provinciale intitolata all’On. Piersanti Mattarella

460

TRAPANI – L’aula del consiglio Provinciale di Trapani verrà intitolata alla memoria dell’ex Presidente della Regione Siciliana, On. Piersanti Mattarella, una delle figuri più illustri della politica locale e nazionale. Nato a Castellammare del Golfo nel 1935, divenne Presidente della Regione nel 1978 portando con sè una ventata di innovazioni tutte volte ad una lotta alla mafia, cominciando con un riconoscimento della necessità di correttezza e legalità nella gestione dei contributi agricoli regionali, attacco scagliato con furore dall’allora responsabile nazionale dell’ufficio agrario del Partito Comunista Italiano, Pio La Torre, che addtò lo stesso assessore all’agricoltura come colluso alla delinquenza regionale.

La vita di Piersanti Mattarella – sottolinea il Presidente del Consiglio Provinciale, Peppe Poma – venne brutalmente stroncata il giorno dell’Epifania del 1980, con un delitto di matrice politico-mafiosa, quando non aveva ancora compiuto 45 anni ma rappresentava già il preciso punto di riferimento di tutti i cittadini onesti e, soprattutto, di tutti coloro che volevano combattere ed estirpare ogni possibile radice che potesse consentire alla corruzione, alla criminalità organizzata e mafiosa di continuare ad infettare la pubblica amministrazione, gli apparati dei partiti politici, la società civile. Oggi, in un momento così difficile e travagliato, sia sotto il profilo politico che economico ma anche morale, chi rappresenta le pubbliche amministrazioni e le istituzioni democratiche deve avvertire l’esigenza di portare avanti il progetto di rinascita politico-sociale ma anche umana che Piersanti Mattarella avrebbe voluto realizzare.

La cerimonia di intitolazione, con la scopertura di un’apposita targa in bronzo, dell’aula del Consiglio Provinciale di Trapani ai terrà sabato prossimo 26 febbraio, con inizio alle ore 10,00.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAlcamo: la discussione sulle commissioni infiamma il consiglio comunale
Articolo successivoMaltempo, chiusa per neve la strada statale 186 “Di Monreale”, tra Monreale e Borgetto
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.