L’Assessore regionale, Mimmo Turano, in un video, difende la Regione dagli attacchi su Birgi e chiude “Ci avete rotto i cabbasisi”.

Pubblicato: lunedì, 26 novembre 2018
Vota l\'articolo
4
Vota l\'articolo
1

"Bugie colossali" sulla vicenda Birgi. Questo l'incipit di un video pubblicato su Facebook dall'Assessore Turano, che non si ferma a questo...

Turano non le manda certo a dire e risponde alle critiche fatte alla Regione, "l'unica - sottolinea l'assessore - che ci ha messo i soldi".

Critica i Cinque Stelle, perché vogliono sapere cosa sta facendo la Regione, ma Turano risponde: "Il Governo italiano cosa sta facendo per l'aeroporto? Poteva fare solo una cosa cioé una regola uguale per tutti".

I Privati si lamentano, ma loro non c'hanno mai messo soldi, anche quando andava bene, infatti Turano sottolinea che "dal 2008 al 2018 l'aeroporto è andato bene, benissimo e in alcuni casi male, l'unica a crederci e a metterci i soldi è stata la Provincia". In più ricorda che quando era governata da lui "ha fatto il coomaketing e ha portato Rynair in Provincia di Trapani".

I Comuni si lamentano, ma non hanno mai messo un euro sottolinea Turano e inoltre afferma: "i comuni non hanno pagato neppure comarketing precedente".

Turano lamenta con forza che si vuole dare tutta la colpa alla Regione, "l'unica che ci ha messo i soldi, mentre glia altri che non ci hanno messo niente si lamentano". Infine conclude alla Montalbano: "Ci avete rotto i cabbasisi".

Tutto questo dopo che venerdì aveva esposto la sua posizione davanti al consiglio comunale di Trapani.

Su Birgi la polemica si accende sempre più e quindi più lontano sembra un tavolo di concertazione tra le parti in causa, come ha auspicato, in una nostra intervista, il Presidente di Sicindustria Trapani, Gregory Bongiono, col quale avevamo affrontato la vicenda Birgi.

Letto 1015 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>