“Rincaro delle tasse, l’emergenza è il bilancio”

Pubblicato: martedì, 4 luglio 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Trapani, primi impegni per il commissario Messineo

Si è insediato stamane a Palazzo D’Alì sede del Municipio di Trapani, il Commissario Straordinario, Francesco Messineo, che è stato ricevuto dal segretario comunale e da alcuni componenti la giunta Damiano. Il sindaco Vito Damiano fuori sede per impegni precedentemente presi, ha telefonato al neo Commissario augurandogli “buon lavoro”. Appena una mezzoretta giusto per dar seguito alle prime formalità burocratiche e poi ha ricevuto la stampa. Tra le priorità del neo Commissario a cui sono state demandati i compiti di: Sindaco, Giunta e Consiglio Comunale - l’approvazione del Bilancio. Le urgenze più immediate riguardano il bilancio di previsione che non e' ancora stato approvato e determina delle criticità sul piano di spesa – ha detto Messineo. E un po' presto per parlare di sensazionali progetti, questi verranno dopo; adesso compiamo il primo passo di un cammino che avrà una durata non precisabile, ma che si protrarrà fino al 2018. Le mie intenzioni sono quelle di offrire un servizio al meglio delle mie capacità e del mio impegno personale. So che un Comune come Trapani ha una serie di problemi che devono essere affrontati di volta in volta e risolti nel migliore dei modi”.

Sulle voci di possibili aumenti delle tasse a Trapani, il neo Commissario Straordinario è stato chiaro e diretto.

“Vorrei rassicurare i cittadini ma temo che la cosa sia impossibile. Esiste una sfasatura tra costi e ricavi del sistema di raccolta dei rifiuti”.

Nell’immediato il neo Commissario ha già in programma una serie di incontri con i dipendenti comunali e i funzionari del Comune, per capire con chi dovrà lavorare in questi 18 mesi di commissariamento. “Ho in programma degli incontri con i funzionari, con tutte le strutture comunali e con tutte le espressioni della società civile. Poi sarà possibile fare un bilancio delle situazione e programmare gli interventi per i mesi prossimi, ancora mi pare presto per parlare di programmi”.

Sulle dichiarazioni rese ultimamente alla stampa dall’ormai ex sindaco Damiano a proposito di difficoltà burocratiche da lui incontrate e se lo stesso Damiano gliene ha parlato, Messineo ha ribadito che: “Ho letto le dichiarazioni del Sindaco Damiano, ma per alcuni aspetti il problema non riguarda l’attività del Commissario Straordinario dato che riunisce tutti i poteri non è proponibile la possibilità di ostruzionismo. Se dovessero verificarsi naturalmente le farei presenti nelle debiti sedi”.

Francesco Messineo ha diretto la Procura della Repubblica di Palermo dal 2006 al 2014 ed e' stato commissario del consiglio comunale di Castelvetrano - poi sciolto per infiltrazioni mafiose - dal marzo 2016 al giugno 2017. “Da questo curriculum amministrativo, separerei la mia esperienza di Procuratore di Palermo che e' conclusa. Oggi c'e' un nuovo procuratore che lavora bene. Per quanto concerne Trapani la conosco soltanto superficialmente, è una città nella quale vengo spesso da visitatore, ma non conosco bene i problemi. L'idea che mi sono fatto - ha proseguito - e' che l'amministrazione di un comune porta problemi dal punto di vista economico finanziario. Spero che a Trapani - citta' dotata di un commercio vivace e un turismo notevole - possano essere affrontati e gestiti”.

Infine com’era prevedibile la vicenda delle amministrative a Trapani.

“Credo – ha detto Messineo – che quella di Trapani sia una vicenda singolare e inconsueta. La mancanza di una amministrazione liberamente eletta è certamente un fatto negativo. Le comunità locali devono essere amministrate, da amministratori espressi liberamente attraverso le elezioni. Comprendo il disappunto e il rammarico della comunità trapanese, spero di poter veicolare in modo idoneo la città da questa condizione anomala e critica, ad una condizione con il ristabilimento del rapporto corretto tra cittadinanza e amministrazione”.

Letto 1282 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>