Santangelo (M5S): “A Trapani la “differenziata” si può fare, ma serve programmazione”.

Pubblicato: lunedì, 14 novembre 2016
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

santangeloNuovo servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti in alcune zone di Trapani. A questa notizia il MoVimento 5 Stelle Trapani denuncia lamentele da parte dei cittadini e spiega la propria posizione in un comunicato che pubblichiamo:

“Il MoVimento 5 Stelle Trapani riconosce che aver intrapreso il servizio di raccolta porta a porta sia nonostante tutto positivo e pertanto vuole essere di sostegno all’amministrazione Comunale di Trapani organizzando sin dalla prossima settimana dei gruppi di lavoro sulla raccolta differenziata invitando esperti del settore con l’obiettivo di sensibilizzare e informare i cittadini.
Il gruppo di lavoro tematico è uno degli strumenti di democrazia diretta, che dà l’opportunità ai cittadini di ricevere informazioni, aumentare la consapevolezza, assumere nuove capacità e permette di evidenziare in anticipo i problemi che potrebbero sorgere.
Il MoVimento 5 Stelle Trapani sostiene quindi che l’amministrazione comunale, insieme alla Trapani Servizi, avrebbe dovuto individuare esigenze e problematiche della comunità coperta dal servizio, dopo un’accurata analisi della zona da servire e soprattutto avrebbe dovuto coinvolgere i cittadini sin dalla fase di progettazione.
Il servizio porta a porta non si può improvvisare! Esso richiede, soprattutto se si tratta di uno start up, uno studio analitico dettagliatissimo considerando anche le variabili dello scenario previsto.
Ci chiediamo se sia stata fatta una pianificazione mirata con una indagine conoscitiva del territorio e se sia stata considerata la natura delle utenze e di conseguenza le esigenze delle stesse. Ci domandiamo inoltre se sia stata fatta una valutazione demografica, considerando i nuclei familiari e i flussi di popolazione.
Ma ormai la frittata è fatta!
La tanto attesa e desiderata raccolta differenziata è iniziata come progetto pilota in alcune strade della città e da subito ha manifestato tutte le problematiche delle decisioni imposte dall’alto. Se fosse stata fatta un’accurata analisi del territorio, se si fosse dialogato in anticipo con i cittadini, informandoli e formandoli, non ci sarebbero stati così tanti problemi.
Noi abbiamo conosciuto l’incredibile storia di una cooperativa sociale che si è ritrovata montagne di pannoloni per anziani non conferibili, secondo l’amministrazione comunale, nel rifiuto indifferenziato.
Numerosi cittadini ci hanno raccontato le loro difficoltà in merito alle modalità, gli orari e i giorni di conferimento. Le persone anziane non hanno idea di cosa fare e le attività commerciali sono a rischio sanzione.
Nei bar e sui social network tanti cittadini sono sul piede di guerra e si percepisce un malcontento generale.
Invitiamo pertanto l’Amministrazione a risolvere in tempi celeri le problematiche che sono sorte. Non si può pensare soltanto a multare i cittadini se essi sbagliano. Occorre che l’amministrazione si assuma le sue responsabilità sugli errori fatti a riguardo alla pianificazione del servizio; sono evidenti e agli occhi di tutti! Bisogna che l’amministrazione si prepari in maniera efficiente all’ampliamento del servizio quando tutta la città, ci auguriamo, sarà coperta. Com’è possibile che un servizio tanto atteso crei così tanti problemi? Si è partiti con il piede sbagliato!
Il portavoce al Senato del Movimento Cinque Stelle Vincenzo Maurizio Santangelo è stato contattato da diversi cittadini trapanesi, che hanno manifestato i loro disagi nell’avvio del progetto pilota, a partire dalla mancata consegna dei bidoni e dei sacchetti per la raccolta della differenziata.
Lo stesso senatore Santangelo, si è dichiarato vicino ai cittadini e a ricordato loro l’importanza di questo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti. Infatti, già nel 2012 il MoVimento Cinque Stelle di Trapani aveva avviato un percorso partecipativo con i cittadini trapanesi, raccogliendo idee e proposte per l’avvio della raccolta differenziata, poi conclusa con una consegna di una petizione sottoscritta dagli stessi trapanesi e consegnata nelle mani del vice sindaco di Trapani, quando a lo stesso Movimento Cinque Stelle organizzò un incontro con Rossano Ercolini “Premio nobel per l’ambiente” vincitore del Goldman Enrivonmental Prize.
Santangelo ha concluso dicendo: Il tema dell’ambiente della salvaguardia dell’ambiente e del riuso dei rifiuti, risponde a uno dei temi cardine del programma del Movimento 5 Stelle, per questo daremo come sempre il nostro contributo alla città e all’amministrazione, come sempre fatto.
Per questo come portavoce del MoVimento 5 Stelle Trapani, invito i cittadini interessati a partecipare ai gruppi di lavoro che permetteranno ai partecipanti di ricevere informazioni, sviluppare nuove capacità e aumentare la consapevolezza sul tema dei rifiuti e della raccolta differenziata. Il progetto aiuterà a fare emergere le criticità della raccolta differenziata nel nostro territorio e cercheremo di trovare soluzioni partecipate da proporre all’amministrazione.
I cittadini che vorranno partecipare possono manifestare la propria disponibilità collegandosi al seguente link https://goo.gl/forms/Nuv6jBVvcE8AJchv1.

Letto 156 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>