Cruciata e Labita del gruppo CambiaMenti di Castellammare del Golfo si dimettono dall’incarico di consiglieri

Pubblicato: mercoledì, 5 ottobre 2016
Vota l\'articolo
22
Vota l\'articolo
3

cruciata-LabitaCASTELLAMMARE DEL GOLFO – L’ufficialità delle dimissioni dei due consiglieri è arrivata questa mattina, anche se era già nell’aria da diversi giorni. Stefano Cruciata e Vitalba Labita hanno presentato le loro dimissioni dal ruolo di consiglieri, incarico che ricoprivano dal giugno 2013, ossia dall’insediamento dell’attuale amministrazione Coppola.

Una decisione motivata da una lunga lettera che i consiglieri firmano congiuntamente, nella quale spiegano le motivazioni politiche che li hanno portati a fare tale scelta.

A prendere il posto dei dimissionari, per scorrimento nella lista CambiaMenti, saranno adesso Federica Naso e Giacomo Galante.

“I sottoscritti Stefano Cruciata e Vitalba Labita, eletti Consiglieri Comunali della lista “CambiaMenti” in seno al Consiglio Comunale della Città di Castellammare del Golfo, in occasione della tornata elettorale del 9 e 10 giugno 2013, con la presente comunicano formalmente la propria decisione, sofferta ma lungamente meditata, di rassegnare le proprie irrevocabili dimissioni dalla carica di Consigliere Comunale.

Tale decisione, maturata dopo un lungo periodo di riflessione, presa in piena libertà di scelta e con coerenza personale, è dettata da diverse ragioni sia di carattere personale ma anche e soprattutto di carattere politico.

CambiamentiAbbiamo messo sul tavolo la nostra candidatura con lo spirito e la consapevolezza di chi ha voglia di migliorare le cose e di chi ha il solo ed esclusivo interesse ad agire nel bene di questa nostra città di Castellammare e dei suoi abitanti.

Con entusiasmo e determinazione abbiamo accettato il ruolo di consiglieri di minoranza affidatoci dagli elettori, coscienti che ci avrebbe atteso un mandato sicuramente difficile ed impegnativo. 

 Abbiamo lavorato sodo ed instancabilmente assieme al gruppo Cambiamenti, con scrupolo e con coscienza, mozione su mozione, interpellanza su interpellanza per affrontare e discutere insieme all’Amministrazione Comunale le istanze che provenivano e che continuano a provenire, con voce sempre più assordante, da una cittadinanza ormai allo stremo delle proprie forze e abbandonata a se stessa. Abbiamo vigilato con tutte le nostre forze e capacità sull’operato di Sindaco e Giunta comunale, approfondendo e denunciando agli occhi dell’opinione pubblica il malgoverno, l’incapacità progettuale, l’inerzia e il lassismo amministrativo.

 Abbiamo cercato, con i fatti e non con le parole, di dimostrare che il cambiamento è necessario e possibile, dando il nostro contributo al dibattito consiliare per lo sviluppo della nostra Città, in discontinuità con le vecchie logiche di partito e le inutili schermaglie politiche fini a se stesse.

Abbiamo messo a disposizione con umiltà e dedizione il nostro tempo e le nostre risorse, perfettamente consapevoli del difficile e delicato compito conferitoci e coscienti di non essere  amministratori e politici di professione o di lungo corso.

Negli ultimi 3 anni la voglia di agire e di fare per il bene comune non è mai venuta meno; non abbiamo mai perso la fiducia nel cambiamento, non abbiamo mai dubitato dello straordinario ed inimmaginabile potenziale di cui questa nostra città di Castellammare è naturalmente dotata.

Oggi però, a ridosso degli ultimi cambi di casacca in seno al consiglio e all’imbarazzante rimpasto di giunta e a ridosso del periodo di alta stagione estiva appena conclusosi, gestito in maniera a dir poco disastrosa, sentiamo che la misura è colma e che sia giunto  il momento di riflettere, di fare il punto sulla strada già percorsa e su quella ancora da percorrere, per trarre le opportune conclusioni. Soltanto perché provenienti dal lato “sbagliato” degli scranni in consiglio, la stragrande maggioranza delle nostre proposte ha trovato innanzi un muro di gomma, ci siamo visti bocciare mozioni ed atti di indirizzo, le nostre obiezioni e le nostre istanze sono rimaste inascoltate e le nostre proposte rimaste chiuse in qualche cassetto chissà dove.

Ci siamo dovuti confrontare con una classe politica che ha dimostrato col tempo tutta la sua inadeguatezza e approssimazione e che a stento è riuscita a rimanere a galla nel pantano politico e amministrativo da essa stessa creato; che ha utilizzato e continua ad utilizzare le cariche pubbliche e gli incarichi come merce di scambio da porre sul bilancino di precisione.

Abbiamo discusso di azioni di contrasto ed opposizione consiliare con chi, nella più totale incoerenza, morale ancor prima che ideologica e politica, ieri era pronto a dimettersi dalla carica di Consigliere in aperto contrasto con l’amministrazione, mentre oggi ne è parte integrante ed esponente di rilievo.

Abbiamo assistito ai più spudorati tentativi di mistificazione della realtà da parte delle cariche più importanti della nostra città e di alcuni funzionari: dalla vicenda del depuratore, alla questione della Tonnara di Scopello; dall’affidamento degli incarichi in somma urgenza alla vicenda della Cala Campana. In tutte queste come in molte altre occasioni, insieme al gruppo Cambiamenti abbiamo fatto sentire la nostra voce, abbiamo informato, contro-informato e stimolato l’opinione pubblica, chiedendo chiarezza e onestà intellettuale a chi, pur di non assumersi le proprie responsabilità è arrivato a negare pubblicamente l’evidenza.

Per tutte queste ragioni e in conseguenza di un inequivocabile disagio a continuare a sedere sugli scranni consiliari, i sottoscritti consiglieri ritengono che siano venuti meno i presupposti per poter continuare a portare in consiglio in maniera efficace quello che era e continua ad essere il progetto politico di Cambiamenti, al quale va il nostro più sentito ringraziamento per il supporto ed il sostegno ricevuti in questi anni.

Il gruppo, del quale i sottoscritti continueranno a far parte dando il loro modesto contributo, rimane coeso e unanime nel percorrere e promuovere buoni modelli di governo e proposte innovative ed ambiziose, rilanciando oggi la propria azione di controllo e vigilanza all’interno del Consiglio Comunale, schierando nuove e più fresche forze, ma con lo stesso entusiasmo e senso di responsabilità di sempre.

Ai colleghi consiglieri e amici che ci sostituiranno in questo non facile compito va il nostro più sincero in bocca al lupo, nella consapevolezza che saranno certamente in grado di onorare con dedizione, passione e forte senso di responsabilità, l’impegno che si accingono ad assumere.

Rivolgiamo il nostro saluto a tutti i componenti del Consiglio Comunale, al sig. Sindaco e alla sua giunta, ai dirigenti ed a tutti i dipendenti comunali. Un particolare e sincero augurio rivolgiamo a tutta la cittadinanza Castellammarese, speranzosi di poter vedere realizzare ciò che la nostra cittadina avrebbe realmente bisogno e certamente meriterebbe.”

Letto 3011 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>