I Socialisti di Erice replicano al Sindaco e propongono al PD un tavolo di confronto per le amministrative 2017

Pubblicato: sabato, 1 ottobre 2016
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

PSI EriceConferenza stampa folta e partecipata, anche dal punto di vista emotivo, quella svoltasi ieri nei locali delle segreteria provinciale, e organizzata dal Partito Socialista Italiano di Erice, coordinata dal portavoce del PSI Massimo Zaccarini, nel dettaglio erano presenti l’On. Nino Oddo ed i consiglieri comunali Giuseppe Vassallo, Luigi Nacci, Santino Alastra, Giuseppe Alastra e Alberto Mazzeo.

La conferenza ha avuto una duplice causa, la prima esprimere la propria contrarietà alla pista ciclabile e al campus universitario, liquidando le due proposte come inutili, “almeno nella forma in cui sono state prospettate”.

In particolare i socialisti ritengono che “la pista ciclabile e il campus universitario siano dei progetti inutili per la collettività. La prima, come dimostrato dai fatti, non viene fruita da nessuno, anzi viene considerata persino pericolosa dagli stessi ciclisti. Riguardo al Campus, riteniamo che non vi sia alcuna richiesta di alloggi da parte di studenti fuori sede. Gli universitari che frequentano le lezioni, infatti, impiegano 30 minuti o al massimo un’ora per raggiungere il polo universitario”.

“Non servono interventi estemporanei – continuano i socialisti – crediamo che le priorità siano altre. Chiediamo, ad esempio, di recuperare un progetto di massima del prof. Paolo Portoghesi, uno dei massimi esperti italiani in tema di urbanistica, relativo al risanamento del Lungomare Dante Alighieri- che attraversa i Comuni di Trapani e di Erice- che più di 10 anni fa era stato commissionato dai sindaci del tempo e che giace inutilizzato nei rispettivi uffici tecnici”.

Naturalmente il destinatario della critica è il Sindaco di Erice, affermando: “Agli insulti personali rivolti dal sindaco di Erice al nostro partito rispondiamo con la politica e non criminalizzando l’avversario in maniera sistematica come fa lui. In autunno organizzeremo una conferenza programmatica per Erice dove presenteremo le nostre proposte per i cittadini”.

La seconda motivazione della conferenza è il voler invitare il PD a “convocare un tavolo di confronto del centrosinistra a livello provinciale, in vista delle elezioni del 2017 che riguarderanno, oltre al Comune di Erice, anche Trapani, Castelvetrano e Petrosino. Vorremmo confrontarci su argomenti concreti e vedere se ci sono delle convergenze. Le contrapposizioni personali non devono compromettere i rapporti politici”.

“Non di meno, a prescindere dal PD – concludono – siamo pronti a percorrere la nostra strada, anche con il sostegno di altri movimenti che orbitano nell’area del centro sinistra, con il nostro candidato sindaco, il dottor Luigi Nacci, che si è reso disponibile, aperto e disinteressato alle poltrone, avendo già una sua professione ben avviata, ma pronto a spendersi nell’esclusivo interesse della collettività”.

Letto 174 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>