Ecco il Prefetto Priolo

Pubblicato: venerdì, 2 settembre 2016
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
1

IMG_4091Primo incontro con la stampa. “Lavorerò con una buona squadra” e poi il suo saluto e ringraziamento ai Vigili del Fuoco

Dopo essersi insediato da qualche giorno, oggi il neo prefetto di Trapani, dott. Giuseppe Priolo, ha incontrato i giornalisti per una prima veloce presentazione. Priolo, che ha svolto nella sua lunga carriera, prestigiosi e importanti incarichi, in particolare in Lombardia e in Calabria, ma anche negli uffici legislativi romani del ministero dell’Interno, ha voluto presentarsi alla stampa assieme ai vertici delle forze dell’ordine, Polizia, Carabinieri e Finanza, nonché con i vertici della prefettura, a cominciare dal vicario vice prefetto Caruso. “Sono qui – ha detto – con la squadra, sono estremamente orgoglioso di essere qui”. ha inoltre  evidenziato il carattere di continuità con il lavoro svolto dal suo predecessore prefetto Falco.

IMG_4094Ha informato inoltre i giornalisti che suo primo atto è stato quello di visitare l’hot spot di Milo, “che è risultato essere – ha ancora dichiarato ai giornalisti – quel fiore all’occhiello del quale già mi era stato detto”. Nei prossimi giorni il prefetto Priolo incontrerà il sindaco di Trapani, Vito Damiano, i vescovi di Trapani e Mazara, i vertici dei Tribunali e delle Procure di Trapani e Marsala e via via tutti i sindaci della provincia e il commissario del Libero Consorzio dei Comuni. Tra le esperienze che il prefetto Priolo ha mostrato tenere parecchio quella condotta dall’interno del Dipartimento dei Vigili del Fuoco. “Oggi – ha dichiarato – resto a loro molto vicino e grato per l’immenso lavoro che in questi giorni stanno conducendo nelle zone recentemente colpite dal terremoto. Li ho visti lavorare nelle fasi successive ad un altro terremoto, quello che colpì L’Aquila, li ho visti mettere il cuore e l’anima per salvare la vita alle persone anche a costo di rimettere la loro come purtroppo è accaduto ad un vigile che mai dimenticherò, morto per un infarto dopo essere stato 48 ore sotto le macerie a tirare fuori le vittime di quel sisma”. Priolo è stato commissario in diversi centri della Calabria e presso l’Asp di Reggio Calabria,  dopo provvedimenti di scioglimento per inquinamento mafioso. Aspetto che certamente non è fuori tema parlando della provincia di Trapani: “Con gli enti locali – ha dichiarato – ci muoveremo sempre nell’ottica della collaborazione ma ovviamente saremo severi se ci saranno condotte da sanzionare, la vigilanza sugli enti locali sarà continua”

Letto 1707 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>