Il Sindaco Coppola scrive ai Consiglieri sulla TARI: “Invito tutti al dialogo, per il bene della Città”

Pubblicato: giovedì, 12 maggio 2016
Vota l\'articolo
6
Vota l\'articolo
14

palazzo crociferi castellammare - coppolaCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Il Sindaco Nicolò Coppola si esprime sulla questione TARI, le cui modifiche al regolamento sono state bocciate in Consiglio comunale. Con queste modifiche al regolamento sulla tassa sui rifiuti indifferenziati, che in sostanza avrebbero portato ad un aumento medio del 15% spalmato su tutta la popolazione, il comune avrebbe incassato circa 500.000 che avrebbero concesso di coprire il costo del servizio di raccolta dei rifiuti fornito dall’Aimeri nell’ambito dell’ATO rifiuti.

Con una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio Comunale Domenico Bucca, ai responsabili dei gruppi politici e a tutti i consiglieri comunali il Sindaco esprime la propria opinione:

“Ho riflettuto, con rammarico, – scrive il Primo Cittadino – sulla bocciatura dell’atto deliberativo consiliare con il quale si intendeva spalmare il maggiore onere dovuto per la tassa rifiuti e per l’aumento dei costi di conferimento notevolmente aumentati, e ormai fuori controllo, in Sicilia.

Tale impegno di spesa non può essere ignorato né pagato se non dai cittadini, per cui era necessario intervenire, come abbiamo fatto due anni fa, quando la TARI è stata istituita ed in quella occasione abbiamo applicato, dialogando in maniera intensa,  correttivi ai coefficienti previsti dalla norma, aiutando così alcune categorie che venivano gravate in misura esponenziale.

La bocciatura di questo e di altri atti, – continua il Sindaco Coppola- è frutto di un clima avvelenato che da qualche settimana si è creato, rovinando rapporti politici ed umani a discapito sicuramente della città, ma anche della sua rappresentanza politica che è chiamata a ridarsi quella dialettica istituzionale della quale ha finora dimostrato di essere dotata.

Ritengo ancora possibile disegnare un percorso politico di fine consiliatura adeguato alle aspettative della città che merita di più, a partire da chi istituzionalmente la rappresenta.consiglio comunale castellammare 27 aprile 2016

Invito tutti, me per primo, a rivedere metodi e comportamenti che devono essere finalizzati al solo interesse del bene comune: questo può avvenire ritrovando la strada maestra del dialogo attraverso il quale si può riprendere l’azione politica che oggi rischiamo di smarrire.

Il sig. Presidente del Consiglio saprà farsi carico di agevolare un migliore percorso partecipativo da cui far ripartire i consiglieri comunali affinchè da questa esperienza si possa ritrovare un nuovo entusiasmo e realizzare la nuova classe politica chiamata a reggere in futuro l’ente locale.

Siamo alla vigilia di scelte importanti – conclude – ( ARO,PRG, ACCESSO BANDI EUROPEI, P.U.D.M , RIORGANIZZAZIONE  SERVIZI, ETC. ) che possono segnare il futuro di tutti noi. Resto attento a cogliere segnali di disponibilità da parte di tutti i consiglieri e gruppi politici così da costruire, su questi, un percorso che può essere migliore, perché arricchito dal contributo di tutti.

Letto 1489 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. Alberto Navarra scrive:

    Allora fate pagare l’aumento solo ai consiglieri di opposizione che, da grandi strateghi, stanno creando un danno a tutti noi cittadini. Spero vivamente che presto verranno tutti chiamati a riferire alla Corte dei Conti. Squallore politico da prima repubblica.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>