Pari al Provinciale, Trapani e Perugia non deludono

Pubblicato: martedì, 6 ottobre 2015
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
1

Trapani vs Perugia

Partita serale che ha infiammato il pubblico, due squadre che lavorano per brillare in campionato. Suspence per l’illuminazione andata per una decina di minuti in tilt. 

Di Rino Giacalone e Irene Di Bono

E’ stata una bella partita, con situazioni al cardiopalma offerte al pubblico del Provinciale di Trapani. Il posticipo serale di serie B ha visto contrapposti i granata di mister Cosmi e il Perugia di mister Bisoli. Due squadre che hanno ancora diversi problemi da risolvere, se vanno bene nelle difese, Trapani e Perugia hanno chiuso il confronto a reti involate, a parte i due gol, uno per parte finiti annullati, le rifiniture vanno cercate nell’attacco, anche se Cosmi ha dovuto contare su tre giocatori Perticone, Barillà e Scozzarella, in campo nonostante qualche improvviso acciacco. Bisoli da parte sua ha avuto dei giovanissimi in campo e complessivamente un undici che ancora non ha un amalgama perfetto. Il Trapani sin dall’inizio ha affondato diverse volte nell’area avversaria e se un premio partita va dato indubbiamente lo deve conquistare Coronado che forse ascoltando una voce dalla tribuna, “tira spaccagli la porta”, ha tirato da fuori area una palla che si è fermata all’incrocio dei pali lasciando a bocca aperta pubblico e…avversari. Un gioco di attacco che ha quasi per intero impegnato l’undici granata per tutto il primo tempo, lasciando poche iniziative all’attacco del Perugia, se non l’unica al 44° con Nicolas che comunque ha difeso la porta granata non facendosi sorprendere dal tiro di Del Prete. Nel secondo tempo le parti si sono quasi del tutto invertite, al 33° e al 37° il Perugia ha fatto quasi esultare i tifosi perugini creando al contrario patemi d’animo ai tifosi granata, con tranne nella parte finale del confronto quando il Trapani ha ripreso in mano la partita avvicinandosi in modo formidabile alla porta del Perugia mancando in un paio di occasioni il gol, fino all’ultimo minuto di gioco con l’ultimo tiro finito poco fuori porta mentre l’arbitro fischiava la fine del match a conclusione dei sei minuti di recupero accordati dal quarto uomo allo scoccare del 45° del secondo tempo. Un match a tratti nervoso, nove giocatori ammoniti (tre del Trapani, sei del Perugia), e complicato per il Trapani Calcio che nonostante la supremazia territoriale si è spesso ritrovato “ingabbiato” dai Grifoni di Bisoli nella metà campo avversaria. Una difesa a dieci uomini quella dell’allenatore perugino, incontrato in passato contro il Cesena, che ha creato non pochi problemi ai padroni di casa: i granata hanno avuto grosse difficoltà a trovare degli spazi. Ciò nonostante, in più occasioni hanno fatto tremare i perugini. Due episodi eclatanti tra gli altri, si verificano durante il primo tempo: al 25′ sugli sviluppi di una punizione quando Scognamiglio insacca con un colpo di testa ma il gol viene annullato per un fallo fischiato dal direttore di gara, e poi al 33′, come dicevamo, con un destro da fuori area di Coronado che stampa la palla sull’incrocio dei pali. A pochi minuti dall’inizio della ripresa sono sempre gli undici di Cosmi che hanno fatto paura con Ciaramitaro che a due passi dalla porta, centra il palo sul cross di Barillà. Il Perugia è stato minaccioso in un paio di occasioni: al 14′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo a favore dei Grifoni, Della Rocca va in rete ma a gioco fermo, il direttore di gara aveva fischiato fallo su Barillà, gol annullato. Subito dopo Drolé minaccioso con il mancino che però ha concluso troppo centralmente. A pochi minuti dal termine della gara è stato sempre il Trapani a regalare le emozioni più forti, Rosati si è visto impegnato a respingere la girata di Citro che poteva decidere il match, ma Eramo per poco non riesce ad arrivare sulla palla. Trapani resta imbattibile, così come la difesa del Perugia mantiene il suo primato di roccaforte inespugnabile. Con i piedi per terra il commento di mister Cosmi in una sala stampa al solito affollata di buone firme del giornalismo sportivo: “Nel primo tempo il Perugia chiudeva tutti gli spazi, non abbiamo fatto una grande gara, ma prima della partita hanno avuto dei problemi Scozzarella, Barillà e Perticone che sono scesi ugualmente in campo pur non al 100 per cento”. E sui gol annullati  contesta che si possa parlare di due gol, uno per parte, finiti inutilmente in rete :“Mi risulta un solo gol annullato, quello nostro, quello del Perugia non è un gol annullato perché l’arbitro aveva già fermato il gioco” Nessuna recriminazione per il gol annullato al Trapani: “Il nostro gol è stato annullato giustamente, abbiamo fatto un blocco e l’arbitro ha annullato la rete, starò piu’ attento quando questi blocchi avvengono a nostro sfavore”. Diversa la versione di mister Bisoli sul gol annullato alla sua squadra:  Il gol annullato a noi era regolare in base alle immagini tv, tanto che il granata Barillà non ha nemmeno protestato. Sono soddisfatto. Mi ritengo molto contento dei miei ragazzi i quali mi hanno fatto intendere di essere in crescita. E’ un Perugia che ha voglia di lottare. Abbiamo la miglior difesa del campionato e c’è bisogno di migliorare solamente negli ultimi 16 metri. Sono anche felice per l’ottima prova dei miei giovani. Per il momento almeno fino a dicembre non guarderò la classifica. Infine voglio affermare  che non subire gol a Trapani si può definire un vanto dato che la formazione di Cosmi aveva prima sempre segnato”. Trapani e Perugia si dividono la posta dunque, in un match che però non pare avere avuto un arbitro, Davide Ghersini, all’altezza, lo si è visto in campo incerto in occasioni cruciali. Ultima annotazione. Lo stop di una decina di minuti al primo tempo causa un improvviso guasto ad uno dei pali dell’illuminazione del provinciale.

TRAPANI: Nicolas, Fazio, Perticone, Scognamiglio, Rizzato, Ciaramitaro, Scozzarella (19’st Eramo), Barillà (36’st Basso), Coronado, Torregrossa (31’st Sparacello), Citro. A disposizione: Fulignati, Pagliarulo, Pastore, Raffaello, Cavagna, Montalto. All. Serse Cosmi

PERUGIA: Rosati, Della Rocca, Rizzo, Ardemagni (16’st Di Carmine), Volta, Belmonte, Del Prete, Alhassan, Zapata, Lanzafame (24’st Spinazzola), Drole Boza. A disposizione: Zima, Pettinelli, Gomes Ribeiro, Rossi, Zebli, Boscolo, Alunni. All. Pierpaolo Bisoli

Arbitro: Davide Ghersini di Genova

Assistenti: Simone Di Francesco di Teramo e Antonino Santoro di Catania

Ammoniti Ciaramitaro, Torregrossa, Eramo nel Trapani – Volta, Ardemagni, Lanzafame, Alhassan, Belmonte, Rizzo nel Perugia; Recuperi: 1’pt-6’st; Corner: 7-5; Spettatori: 5.980

Questa la classifica: Cagliari, Crotone, Cesena 13 punti, Livorno 12, Spezia, Bari 11, Vicenza, Trapani 10, Pescara 9, Salernitana 8, Ascoli, Modena 7, Virtus Lanciano, Latina, Brescia, Virtus Entella, Perugia 6, Pro Vercelli, Como 5, Ternana, Avellino 4, Novara 3.

Trapani vs Calcio 3 Trapani vs Perugia 4 5 6

Letto 462 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>