L’aumento delle aliquote Imu, tari e tasi non passa in consiglio

Pubblicato: venerdì, 31 luglio 2015
Vota l\'articolo
8
Vota l\'articolo
1

consiglio comunale alcamoALCAMO. La proposta del commissario di aumentare le aliquote delle tasse IMU, TASI e TARI non ha superato il consiglio comunale ieri sera. 16 i consiglieri contrari e 8 i favorevoli, dunque al proposta dovrà essere riformulata prima di tornare in consiglio.

Nella premessa il commissario aveva spiegato che era questo l’unico strumento possibile e che al momento della proposta non erano pervenuti lui altri possibili suggerimenti per una soluzione che permettesse di recuperare il denaro necessario per rientrare dallo sforamento del patto di stabilità.

I consiglieri che hanno votato favorevolmente alla proposta sono stati: Dara Francesco, Longo, Scibilia, Sciacca, Caldarella Ignazio, Rimi, Castrogiovanni e Pipitone. Contrari: Ferrarella, Vesco, Pirrone, Allegro, Trovato, Nicolosi, D’Angelo, Intravaia, Coppola, Vario, Dara Sebastiano, Ruisi, Lombardo, Raneri, Di Bona.

Intanto lo streaming, funzionante a fasi alterne ieri sera, non risulta più consultabile sul sito del comune, come spesso accade nell’ultimo periodo.

 

 

Letto 1467 volte.
2 Commenti
Dì la tua
  1. La soluzione a tale problematica esiste e con la presente vorrei dare un consiglio significativo al Dott. Arnone prima di proporre al Consiglio Comunale l’aumento le tasse comunale in questione, come cittadino posso dire che prima di aumentare le tasse per quelli che già le pagano regolarmente da sempre, in quanto gli stessi censiti al catasto e quindi individuabili da parte del Comune.

    A tal proposito, bisogna capire se il Comune ha la volontà di scovare gli evasori delle tasse comunali, per esempio: accatastamento d’ufficio delle case rurali e non, fuori dal centro abitato da parte dell’Ufficio Catasto avvenuto nell’anno 2011/2012 in poi.

    A tal proposito, mi chiedo, come mai il Catasto è riuscito a scovare queste abitazione senza l’accatastamento e il Comune è latitante in merito?

    Il Comune ha attivato un controllo del territorio su queste abitazioni accatastate e se i relativi proprietari hanno versato le relative tasse comunali negli anni dal 2010 al 2015, in quanto, vi è la possibilità riconoscita per legge, che prevede il recupero degli ultimi 5 anni, come hanno fanno altri Comuni del comprensorio da diversi anni.

    Quindi, tutto sta alla volontà politica del Comune e al Dirigente del settore tributi ad attivare i controlli d’ufficio e il recupero delle tasse non pagate degli ultimi 5 anni.

    Come fare: richiedere foglio di mappa relativo anno 2010 all’Ufflicio Catasto e poi il foglio di mappa 2015 e verificare quante abitazione sono state riportate in mappa nel 2015, e poi ricercare i proprietari e controllare se hanno pagato le tasse su queste abitazioni.

    Io penso che le risorse finanziarie che mancano al Comune si trovano in queste abitazioni, e quindi, forse non c’è bisogno di nessun aumento di aliquota, oggetto di discussione in Consigli

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>