“Colpo di spugna… e colpo di scena!” CambiaMenti commenta la decisione di Coppola di azzerare la giunta.

Pubblicato: venerdì, 3 luglio 2015
Vota l\'articolo
5
Vota l\'articolo
1

CambiamentiCASTELLAMMARE DEL GOLFO – Una decisione quasi inaspettata quella del Sindaco Coppola di azzerare la giunta. Sebbene già da un pò giravano voci di dimissioni di alcuni assessori il primo cittadino ha giocato d’anticipo per rilanciare la sua attività amministrativa. Attraverso una nota CambiaMenti commenta duramente tale azione, legandola strettamente ad un’operazione politica e a giochi di potere.

Di seguito il comunicato integrale.

“Scricchiola la sedia a Palazzo Crociferi, il tarlo ha già fatto la sua strada, è penetrato nel legno, ha depositato le larve e in un batter d’occhio ha infestano tutta la struttura fino a renderla marcia.

Marcia è soprattutto quella “cuntraranza” comandata dai partiti politici di maggioranza che hanno coinvolto Coppola incidendo negativamente sulla sua azione politica e catapultandolo in quel personaggio descritto nell’inettitudine di Svevo: “Omini e fimmini, vi raccumannudi stari attenti a lu mé cumannu e stati attenti a nun sbagghiari, mala fiura unn`amu a fari.”

Ma, purtroppo, di “mali fiuri” ne hanno fatte tante in questi due anni di amministrazione, anche se hanno cercato di celarli con il Velo di Maya, inteso nel pensiero filosofico di Schopenhauer.

Di fronte alle difficoltà e alle inefficienze di questo governo, il Sindaco non ha deciso di accelerare, ma di rallentare ulteriormente lo sviluppo del paese, con un rimpasto che speriamo non sia basato solo su giochi di potere e valzer di poltrone.

Riteniamo tardivo il fatto che il Sindaco oggi si sia reso conto della situazione di stallo e di pericolosa inefficienza dell’azione amministrativa, anche se è stato da noi più volte evidenziato ed è stato motivo di “presa di posizione di distanza” di alcuni soggetti di maggioranza.

Riteniamo tardivo il fatto che si sia reso conto che gli assessori scelti hanno accontentato tali forze di maggioranza, con la conseguenza che, per raggiungere un equilibrio seppur instabile, si è dovuto mettere da parte in molti casi le competenze e il merito.

Riteniamo pericolosa tale scelta, perché il nostro paese si trova in una fase cruciale, data dalla necessità di dare un’impronta netta al settore turistico e di dotarsi di quelle infrastrutture e di servizi indispensabili per una precisa idea di sviluppo. Pericolosa per i “ratti” che stanno infestando il Palazzo Comunale, i soggetti appartenenti alla prima Repubblica che ritornano a essere i padroni del palazzo, e a svolgere indisturbati il proprio gioco politico e di potere, screditando il lavoro di tutti, soprattutto dei dipendenti comunali che da anni si sono spesi per il bene del nostro paese, mettendo a tacere l’informazione alla cittadinanza e asegretare gli atti.

Il nostro auspicio è che Castellammare possa ripartire da una Giunta efficiente e competente.

Perché ci sia competenza, riteniamo che i futuri assessori dovranno essere tecnici e/o professionisti scelti appunto per la loro competenza rispetto al ramo amministrativo che sarà loro affidato. Quanto all’efficienza, siamo sicuri che questa possa esserci soltanto se il Sindaco Coppola avrà il coraggio di scegliere le suddette figure fuori dagli orticelli delle varie fazioni politiche locali, salvo che non voglia propinarci una minestra riscaldata.

Affinché ci sia tale efficienza e competenza deve trovare il coraggio di allontanare “li mali cunsigghieri” e l’intero apparato politico costruitosi attorno ad essi.

Invochiamo aiuto alla Nostra Santa Patrona che illumini le scelte del primo Cittadino e come già accadde il 13 luglio del 1718, ci liberi da questiinvasori politici che mettono giorno dopo giorno in pericolo il futuro nostro, dei nostri figli e dell’intero paese.

Buon lavoro Sindaco”

Letto 1150 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>