Cascio prende per folle Crocetta che lo querela, e il popolo siciliano…

Pubblicato: giovedì, 9 aprile 2015
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
1

palazzo_regione_sicilia“Mi spiace dirlo ma siamo davanti a un folle scollegato dalla realtà e dobbiamo fare in modo che venga fermato, politicamente parlando”. Queste le dure parole del coordinatore regionale di Ncd in Sicilia Francesco Cascio parlando del Presidente della Regione Sicilia, Crocetta. La risposta di Crocetta non si fa attendere: “Ho querelato per diffamazione una sola volta, ma sinceramente oggi, di fronte alle ennesime offese personali che Cascio fa nei miei confronti, lo voglio fare. Così, per educarlo alle buone maniere. Quelle buone maniere che non riesce ad avere, nonostante quella faccia da bravo ragazzo della prima Repubblica. Quando è troppo, è troppo. Cosi chissà, forse la prossima volta magari farà ragionamenti politici senza insultare”.

Lo scontro “politico” regionale si fa sempre più duro e specialmente se si parlano di poltrone, infatti questa lite ha origine con l’elezione a vicepresidente dell’Assemblea regionale siciliana di Giuseppe Lupo (PD) esponente della maggioranza. Cascio rivendica il fatto che è buona abitudine politica lasciare alla minoranza la carica.

Insomma una discussione su una poltrona. Siamo sicuri che per far politica e farsi votare dai cittadini ci sia bisogno di poltrone e posti di potere? Certo se si vuole legare il voto al potere di essere influenti, allora si, ma questa è una degenerazione della politica. Infine non bisogna negare che una maggioranza che si accaparra delle poltrone non ci fa una bella figura e fa pensare male.

Quindi le lotte si fanno sulle poltrone? E chi darà una risposta, decente politicamente, a coloro che “cercano” un’amministrazione e una politica che pensi a valorizzare coloro che lavorano sodo per portare in alto il nome della Sicilia in vari campi (agricoltura, ambiente, turismo, ecc…)?

Letto 968 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>