In attesa del verdetto FAI sul Castello di Calatubo. Grimaudo: “incrociamo le dita”

Pubblicato: martedì, 17 febbraio 2015
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
1

Selene GrimaudoALCAMO. Domani si attende il verdetto della settima edizione del censimento FAI i Luoghi del cuore, concorso in cui ha partecipato il Castello di Calatubo, risultando tra i primi tre classificati.

Il Comune di Alcamo, continua a ringraziare l'azione dei volonatri dell'Associazione Salviamo Il Castello di Calatubo che con grande entusiasmo e spirito di aggregazione sono riusciti a coinvolgere migliaia di persone unendole in una corsa di condivisione verso quella che già è una vittoria di solidarietà e di amicizia tra persone non solo siciliane, ma che provengono anche dall'estero.

Il Comune di Alcamo è stato invitato insieme all'Associazione Salviamo il Castello di Calatubo ad essere presente alla premiazione del 18 prossimo, invito che viene rivolto solo ai vincitori dei primi tre posti, questo fa presagire, dunque, un posizionamento tra i primi posti.

"Insieme a Maria Rimi, Stefano Catalano e tutti i volontari - afferma l'assessore Grimaudo della Giunta Bonventre - chiediamo un ultimo abbraccio simbolico che vi faccia incrociare le dita per raggiungere quel primo posto sperato e desiderato per tanti mesi. Non appena si conoscerà il risultato lo condivideremo immediatamente con tutti coloro che, sono certa, saranno in trepidante attesa per le sorti e per la vittoria del nostro Castello".

Letto 807 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. Elio ha detto:

    CREDO CHE IL COMUNE ABBIA DAVVERO FATTO POCO E SOLAMENTE A RISULTATI SODDISFACENTI SI ACCINGE A SALTARE SUL CARRO DEGLI EFFETTIVI VINCITORI.
    CON UN MINIMO DI IMPEGNO DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE ORA NON AVREMMO ALCUN DUBBIO.
    VERGOGNA!!! VERGOGNA !!!!!! VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>