Nicolò Coppola a tutto tondo sul suo operato e sul futuro di Castellammare del Golfo

Pubblicato: sabato, 11 ottobre 2014
Vota l\'articolo
5
Vota l\'articolo
1

Sindaco CoppolaCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Di seguito riportiamo l'intervista integrale al primo cittadino di Castellammare del Golfo, Nicolò Coppola, in merito al lavoro svolto finora (e quello ancora da svolgere) da parte della sua amministrazione comunale.

Da più di un anno, dal suo insediamento, la situazione politica castellammarese è cambiata. L’opposizione si fa sempre più aggressiva e nella sua maggioranza ci sono state piccole scaramucce. Pensa che ciò fa parte di un normale corso amministrativo o che queste dinamiche possano influire sulla stabilità della sua amministrazione?

 Non sono preoccupato della stabilità della mia amministrazione ma della sua produttività; non mi pare che ci sia una particolare aggressività ma una normale voglia di partecipare meglio e di più alle scelte che vanno fatte. Credo che sia normale dialettica politica, senza la quale non si cresce abbastanza. In questo anno ho apprezzato molto il rispetto personale e dei ruoli che va verso il recupero della fiducia dei cittadini nei confronti della politica”.

Quanto è cambiato dalla precedente amministrazione Bresciani ad oggi?

“Credo che questa esperienza amministrativa si caratterizzi per una maggiore capacità di partecipazione che va a merito di tutto il consiglio”.

La sua Amministrazione si è caratterizzata per l’ascolto di tutte le componenti politiche anche al di fuori del consiglio. E’ una strategia di coinvolgimento della collettività nelle scelte pubbliche o come qualcuno sostiene è una vecchia tecnica da “democristiani”?

 “La democrazia cristiana è finita, i democristiani no. Sapere ascoltare non è una tecnica ma la necessaria umiltà che tutti dobbiamo avere”.

 Nel corso di questa esperienza amministrativa quali obiettivi ha raggiunto nell’interesse della cittadinanza?

“Riusciamo ad erogare servizi significativi ai più deboli nonostante le difficoltà di bilancio e riusciamo a farlo senza incidere troppo sulle tasche dei cittadini. Siamo riusciti a dare più ordine alla struttura  amministrativa ed a promuovere sviluppo anche portando avanti opere già in programma, seminando parecchio per il nostro futuro. L’immagine della nostra città è sempre più conosciuta ed apprezzata grazie anche ad eventi televisivi non di poco conto. In controtendenza credo che i nostri operatori economici non possano lamentarsi”.

 Sulla questione del depuratore c’è stato di recente un fortissimo dibattito in merito all’intenzione da parte dell’amministrazione di stravolgere il progetto iniziale, predisponendo un progetto del tutto nuovo con la conseguente perdita di denaro. Qual è la situazione reale ad oggi?

“Mercoledì 8 ottobre abbiamo partecipato, su invito, alla riunione tecnica al Ministero per l’Ambiente e il nostro progetto ha avuto la definitiva approvazione. Seguiremo i passaggi successivi  che consistono nella conferenza di servizio entro 60 giorni, quindi il decreto e la gara. Il dibattito di questi giorni serve per fare chiarezza e spronarci a raggiungere l’obiettivo che sta a cuore a tutti. Rispetto all’ipotesi progettuale iniziale ci sono dei cambiamenti che migliorano l’impianto senza perdita di denaro”.

 Anche sulla questione della Tasi alcuni consiglieri le hanno rimproverato di non aver deliberato in materia entro il 10 settembre, precludendo la possibilità di pagare l’acconto Tasi del 16 Ottobre. Reputa che ci sono delle responsabilità in merito?

“Il ritardo di approvazione della delibera, in consiglio dopo due mesi, non ha prodotto difficoltà in quanto eravamo comunque al minimo e il fatto che i cittadini pagheranno in una rata il 16 dicembre, non può considerarsi un danno per i cittadini ma solo per il Comune, che incasserà con due mesi di ritardo”.

Quali saranno gli obiettivi della sua amministrazione per i prossimi anni? Prevede un cambio di passo?

“Lo sviluppo del territorio, le grandi opere in agenda, i tanti finanziamenti arrivati e programmati, la riqualificazione del centro storico, della vivibilità della città, il lavoro dei tanti giovani che si costruiscono il futuro nelle tante attività legate al turismo, ci impegnano a cambiare passo ogni giorno. Sono convinto che, con il contributo di tutti, possiamo farcela.

Grazie per la disponibilità.

Grazie a Lei.

Letto 1471 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>