MODi suggerisce la costituzione di un fondo a favore dei concittadini in difficoltà

Pubblicato: sabato, 15 marzo 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

modiALCAMO - L'associazioni MODi, dato il periodo di ristrettezze in alcuni molti concittadini si trovano, lancia un appello all'intera amministrazione attraverso un comunicato che ha lo scopo di suggerire la creazione di un fondo ad hoc destinato proprio alle famiglie in difficoltà.

"L'associazione MODi di Alcamo - si legge nella nota - invita il Sindaco, gli assessori precedenti e i Consiglieri Comunali di Alcamo a decidere di implementare il fondo sociale del Comune o di crearne uno ad hoc con la somma generata dalla restituzione del 30% delle loro indennità o dei loro gettoni di presenza che erano stati decurtati nei due anni precedenti. Vi chiediamo di essere disponibili a compiere un gesto di buon senso in favore di chi si trova in pessime condizioni socio-economiche."

"Ad Alcamo purtroppo sembra che ci siano genitori che in questi giorni non hanno avuto i soldi per pagare la tassa d'iscrizione dei loro figli al primo anno delle superiori e a settembre, con grande tristezza nel cuore, non avranno i soldi per acquistare i libri. MODi ha già una piccola somma a disposizione per aprire un Fondo per questo scopo. Aiutiamo i nostri concittadini in difficoltà."

 
Letto 699 volte.
2 Commenti
Dì la tua
  1. civiltaeprogresso ha detto:

    Condivido il risparmio. Condivido la riduzione drastica del numero dei consiglieri. Condivido il ricambio e la rottamazione. Ma perché mai qualcuno dovrebbe lavorare gratis? Avrei poco fiducia in chi lavora gratis. Chi farebbe bene le cose senza incentivi? E quale professionista serio ed importante toglierebbe centinaia di ore al suo lavoro? Si paghino e si esiga il meglio. SI ESIGA. Per gli arretrati? Boh. Spettano? Ma perché mai dovrebbero rinunciarvi? E poi in quale fondo? Ognuno li dia a chi crede? Croce rossa? Caritas? Airc? Telefono azzurro? Talassemia? Aido? Perché proprio lo deve decidere modi. Anzi ricconi di modi date un esempio… mettete 5 mila euro l’uno e pensate voi alla città. Con i vostri soldi. Certo è più facile farlo. Attendiamo cari Modini un vostro cospicuo esempio. Non parole. Basta. Ora fatti

  2. mentelucida ha detto:

    Ma Modi cosa sta facendo per la città? Parlare è un esercizio fisico assai facile. Diventa più complesso quando l’esercizio diventa mentale e quando le parole necessitano di diventare fatti. Un fatto. Uno solo. Tutti questi ricconi, imprenditori, dirigenti, professionisti, cosa fanno per gli ultimi della città? Ed i bambini abbandonati? I vecchi negli ospizi? I disabili rinchiusi nelle case di chi blatera e pensa di dare suggerimenti d’onestà e di diritti? Dateci prova di essere diversi! Vogliamo credere che siete diversi e migliori. Vogliamo davvero. Ma fatecelo credere. Basta pensare al bene fatto da altri o imposto a darsi ad altri. Fatelo voi. Voi. Datecene prova. Meno fighettismo intellettuale e le braccia per fare le cose con le mani sporche.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>