Tutte le deleghe dei nuovi assessori di Alcamo

Pubblicato: venerdì, 7 marzo 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Dopo la nomina della nuova giunta Bonventre, avvenuta martedì scorso, il Sindaco di Alcamo ha distribuito le deleghe ai nuovi asssessori. Gino Paglino , oltre ad aver confermato il ruolo di vice-sindaco e alcune deleghe precedenti, si occuperà dei lavori pubblici e dello sviluppo economico. A Vincenzo Coppola, di professione architetto, sono state assegnate le deleghe all'urbanistica e al suap. Mentre alla new entry della politica alcamese, l'avvocato Lidia Lo Presti, è stato assegnato il delicato compito di occuparsi del personale. Ad Antonino Manno la delega all'economia e a Selene Grimaudo le deleghe alla cultura, pubblica istruzione e politiche giovanili. Stefano Papa, infine, si occuperà dei Servizi Sociali, Sport, Turismo e Spettacolo.

Di seguito vengono riportate per intero le deleghe di ogni assessore di Alcamo:

Gino Paglino – v/sindaco (servizi manutentivi – ambiente e verde pubblico – cimiteri – sviluppo economico - agricoltura - lavori pubblici – energia)

Vincenzo Coppola (urbanistica – suap - patrimonio)

Stefano Papa (servizi sociali – sport - turismo – spettacolo – protezione civile– rapporti consiglio comunale)

Lidia Lo Presti (affari legali – personale – urp – affari generali – servizi demografici)

Antonino Manno (economia – politiche comunitarie)

Selene Grimaudo (cultura – pubblica istruzione – politiche giovanili - pari opportunita’ - innovazione tecnologica - comunicazione)

Letto 1206 volte.
7 Commenti
Dì la tua
  1. michele ha detto:

    Sembrano persone per bene e competenti. Speriamo bene.

  2. MaggiorEnne ha detto:

    Antonino Manno (gestore degli opachi segreti contabili delle cooperative di cixxxa e paxxxia) alle politiche comunitarie è come mettere Attila al verde pubblico. Complimenti!

  3. alcamonondorme ha detto:

    …IL PUPARO che manovra i suoi PUPI….Alcamo ha già detto che non è più disponibile ad essere soggiogata ai voleri di questa squallida persona…cambiare si può! cambiare si deve!

  4. Gimmi ha detto:

    Spero che veramente sia la squadra giusta, che si occupi dei bisogni dei cittadini, possa finalmente cambiare pagina con la vecchia politica del dire e non fare Buon lavoro.

  5. peppucio ha detto:

    andate a casa , sembranopezzi di musei

  6. Elio ha detto:

    COMUNE : UN VICE SINDACO CHE E’ CONTRARIO A BASTIAN !

    “Rimango momentaneamente vicesindaco ma è in forte discussione la permanenza di Area Democratica nella maggioranza”. Ad affermarlo questa mattina è Gino Paglino. ( Massimo Provenza)

    Sembra che il mal di pancia in Area Democratica sia dovuto al fatto che Pasquale Perricone non è riuscito a far accettare a Bastian il nominativo da lui designato che avrebbe dovuto sostituire Gino Paglino quale vice sindaco e come assessore all’Urbanistica e/o Lavori pubblici.

    Il Paglino, quindi per ora starebbe tenendo la poltrona calda in attesa che il sindaco prenda atto che senza i tre consiglieri di Area Democratica (Di Bona, Pipitone, Intravaia) non ha più la maggioranza in Consiglio Comunale e cambi la sua refrattarietà in disponibilità ad accettare il sostituto del Paglino.

    Intanto, nelle more che qualche testa si ammorbidisca, il Vice Sindaco quasi quotidianamente – in sintonia con il suo gruppo di appartenenza – fa comunicati lanciando messaggi di guerra a chi dovrebbe avere orecchie per intendere e che fin’ora ha fatto finta di non essere tenero d’udito.

    Del resto, la posizione del vice sindaco – con un piede dentro e l’altro fuori dal Palazzo – ben rappresenta l’ambiguità politica che ha contraddistinto il nostro Bastian Contrario che ha sempre spiazzato tutti gli esperti di politica locale nelle previsioni delle sue imprevedibili mosse diverse od opposte a quanto da lui stesso precedentemente annunciate.

  7. elisa milotta ha detto:

    nino manno il più improbabile assessore della storia di alcamo….da non crederci eppure carnevale è passato e il pesce d’aprile è ancora lontano..
    per quanto riguarda attila al verde pubblico ad alcamo è successo veramente …MASSIMO FUNDARO’ FORSE L’ESSERE UMANO MENO ATTENTO ALL’AMBIENTE E MENO VERDE CHE POSSA ESISTERE SULLA FACCIA DELA TERRA HA RICOPERTO INDEGNAMENTE TALE CARICA..IN PASSATO..ma forse con manno è riusciti a cadere ancora più in basso..forse persino più in basso della brevissima parentesi di mauro arena..

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>