“Ma è amuri o brodu di ciciri?” in scena il 20 e 21 aprile

Pubblicato: domenica, 7 aprile 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. L'associazione ExAequo il 20 e 21 aprile prossimi porterà in scena, presso il Teatro Euro,  la commedia in 3 atti "Ma è amuri o brodu di ciciri?".

La commedia, scritta da Alfio Bonanno e diretta da Maria Artale, racconta la storia di 3 famiglie che condividono un tipico baglio siciliano. Il tema centrale è l'amore in tutte le sue diverse forme: da quello di Anna e Turiddu, marito e moglie, che alternano liti furibonde a momenti di incredibile tenerezza a quello di Pinuzzo, considerato da tutti poco intelligente, per la burbera nonna Tina che non ricambia il sentimento. Non manca il riferimento all'attualità con Pieru e Vanna  che alternano  il bisogno di farsi strada nel lavoro per assicurarsi il futuro a quello di creare una famiglia, così come Simona e Valeria che incarnano le ragazzine di oggi impegnate al cellulare ma poi poco attente ai valori. Non ultimo il personaggio di Razia, vedova, molto preoccupata per le sorti amorose del  figlio, Marcello, giovane laureando che stupirà tutti con le sue scelte.

La domanda che dà il titolo alla commedia troverà risposta nella straordinaria invenzione di Turiddu o non troverà alcuna risposta invitando gli spettatori a riflettere sull'importanza dei sentimenti?

Di sicuro una commedia a cui non mancano i riferimenti con la società moderna, che alterna risate e riflessioni profonde sul senso dell'amore in tutte le sue varianti.

Per maggiori informazioni: Maria 339 7142879; Paola 320 7608290.

Letto 1046 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Nino ha detto:

    bellu bellu…. ammia mi piaci :D

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>