Isidoro Dia risponde ai Consiglieri Comunali di ABC

Pubblicato: lunedì, 25 marzo 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Il Presidente del Circolo Tennis Concordia di Alcamo Isidoro Dia, risponde attraverso una nota inviata alla nostra Redazione, all'interrogazione presentata qualche giorno fa dai Consiglieri Comunali di ABC al Sindaco Bonventre:

"Tramite la Vostra testata online, ho appreso con stupore, delle insinuazioni di presunte logiche clientelari nei rapporti tra la nostra associazione e l’amministrazione comunale di Alcamo. In qualità di presidente del Circolo Tennis Concordia di Alcamo è mia intenzione dar seguito all’interrogazione presentata dai simpatici consiglieri Mauro Ruisi, Sebastiano Dara e Vito Lombardo. Innanzitutto, data la loro esperienza, Li voglio ringraziare sugli utili consigli riguardo la creazione di centri di avviamento allo sport; in secondo luogo volevo informarli che: quando i campi erano in buone condizioni, quando avevamo a disposizione la palestra, e quando gli spogliatoi e i bagni erano praticabili, avevamo la migliore scuola tennis della provincia di Trapani con dei ragazzi veramente bravi. Ma visto che la questione non è questa non voglio dilungarmi… Rispondo senza alcun problema alle domande che mi competono: i campi da tennis sono stati affidati al Circolo Tennis Concordia in quanto è l’unico circolo presente ad Alcamo con una storia, esperienza, soci, tradizione, risultati e scuola. La durata dell’affidamento è lunga in quanto, a nostre spese, abbiamo provveduto alla ristrutturazione di alcuni campi, quindi, di conseguenza non si tratta di convenzione gratuita. Se non hanno qualcosa in contrario, ai tre amici consiglieri, avrei a mia volta delle interrogazioni da presentare: I Come mai, visti i nostri rapporti “clientelari” con l’amministrazione, il comune di Alcamo non ha mai realizzato lavori straordinari sui campi da tennis che sono ormai impraticabili da molto tempo? I Come mai, visti i nostri rapporti “clientelari” con l’amministrazione, il comune di Alcamo non ha mai ristrutturato la hall e gli spogliatoi in cui piove dentro e sono pieni di muffa? I Come mai, visti i nostri rapporti “clientelari” con l’amministrazione, il comune di Alcamo ha tolto dal comodato d’uso la palestra rendendoci così impossibilitati a far svolgere un’accurata preparazione fisica ai nostri allievi? I Come mai, visti i nostri rapporti “clientelari” con l’amministrazione, abbiamo dovuto rifare un campo da tennis, a nostre spese, per non perdere la possibilità di fare attività agonistica? I Come mai, visti i nostri rapporti “clientelari” con l’amministrazione, non riceviamo un contributo da decenni?I Come mai, questa interrogazione nasce solo dopo pochi giorni dall’uscita dal circolo di Tennis da parte di uno strettissimo parente di uno dei tre consiglieri? Una volta risposto, gradirei che, gli attivi ragazzi, continuassero nella loro battaglia contro la cattiva gestione pubblica, ma che attenzionassero meglio, caso per caso, le loro interrogazioni, in modo da non far di tutta l’erba un fascio ed evitare così di attaccare associazioni e persone il cui unico interesse è quello di portare avanti uno sport purtroppo in crisi. Resto comunque a disposizione di chiarimenti anche in privato".

Letto 897 volte.
9 Commenti
Dì la tua
  1. maurizio ha detto:

    Tennis in crisi ad Alcamo, se non ancora scomparso del tutto, grazie ai sacrifici economici, che tutti i soci, con a capo l’amministrazione del circolo, hanno fatto in tutti questi anni, portando il tennis alcamese, a grandi livelli ” vedi gli Over 50″

  2. Antonio F. ha detto:

    CERTO CHE SUSCITA GROSSI DILEMMI LA FRASE “….. Come mai, questa interrogazione nasce solo dopo pochi giorni dall’uscita dal circolo di Tennis da parte di uno strettissimo parente di uno dei tre consiglieri?…..”
    della serie…. è lui o non è lui?
    E ULTERIORE DUBBIO POTREBBE SORGERE SULLA CIRCOSTANZA DI CHI ABBIA INNESCATO L’INTERROGAZIONE, FORSE LO STESSO SOGGETTO, PARENTE STRETTISSIMO DI UNO DEI CONSIGLIERI, DIMISSIONARIO A CONOSCENZA DI UOMINI E COSE? E LO SCOPO? FORSE UNA VENDETTA TRASVERSALE?
    ED IL GRUPPO ABC POTREBBE PRESTARSI A QUESTI GIOCHI? (HO SERI DUBBI!)
    Ritenendo però il sig. Dia persona corretta, nasce spontanea la domanda: MA QUESTI CONSIGLIERI DI ABC SONO SICURI, PRIMA DI OSTENTARE QUESTO PURITANESIMO, DI ESSERE IN BUONA FEDE COME VOGLIONO FARE CREDERE? O SONO ALLA STESSA STREGUA DI TANTI ALTRI? (chi pratica lo zoppo all’anno zoppica, ammesso che non fossero già claudicanti prima di questa entrata in scena)

    Alcamo sta aspettando di conoscere il nome di questo strettissimo parente che ha abbandonato il circolo di tennis poco prima dell’interrogazione dei consiglieri ABC ed il grado di parentela che lo lega con uno di questi ultimi; Sarebbe bello che gli stessi consiglieri ABC lo comunicassero in forma aperta ma non credo che ne abbiano, ammesso la correttezza dell’affermazione dei sig. Isidoro Dia, la capacità.
    Staremo a vedere nella speranza di non ricevere la ennesima delusione.

  3. Il Cittadino Attivo ha detto:

    SEMPRE LE SOLITE POLEMICHE DA CORTILE!!! ….MA FINIAMOLA E CERCHIAMO DI ESSERE PIÙ SERI!!!

  4. Laura ha detto:

    MA COME MAI IL GRUPPO ABC NON FORNISCE LE DOVUTE NECESSARIE RISPOSTE?

  5. Giacomo ha detto:

    Qualcuno ci può dire se esiste veramente questo parente strettissimo? Aspettiamo fiduciosi.

  6. Giacomo ha detto:

    Se fosse vero, qualcuno dovrebbe spiegare, come mai questa interrogazione arriva dopo l’uscita dal circolo di questo fantomatico parente. La tempistica lascia qualche sospetto. A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca. Meditate gente meditate……….. La domanda nasce spontanea. Speriamo qualcuno risponda….

  7. Elide ha detto:

    Consiglieri di ABC ma che fate? cercate di evitare di dare la risposta che Alcamo attende?
    Mi raccomando non deludete la città e non siate evasivi come avete fatto nel comunicato sotto riportato pubblicato circa un’ora addietro.
    PERCHE’ NON RISPONDETE CHE C’E’ DEL FALSO NELLL’INTERROGAZIONE RIVOLTAVI DAL SIG. ISIDORO DIA CIRCA L’ABBANDONO DEL CIRCOLO DI TENNIS DEL PARENTE STRETTISSIMO DI UNO DI VOI?
    O LA BATTUTA RISPONDE A VERITA’ e nel qual caso vi invito ad intraprendere le giuste iniziative, da persone serie quali fin ad oggi vi ho creduto, perchè avreste buttato l’onta del disonore sulle Vostre stesse persone e sull’intero movimento.

    • Cristian Messana ha detto:

      Leggo tutte le risposte incentrate sul fatto che uno dei parenti di qualche consigliere abbia abbandonato il circolo del tennis e mi chiedo …. ma che minchia c’entra?
      Una persona deve rimanere a vita socio di una associazione altrimenti commette reato?
      Ma ad ABC che gliene può fregare se un parente stretto abbia abbandonato il circolo?
      Ma poi perchè i consiglieri dovrebbero rispondere al Sig. Dia se la loro interrogazione è rivolta al Sindaco. Che risponda il Sindaco alle domande dei consiglieri.
      Non mi sembra poi che i consiglieri abbiano fatto accuse nei confronti del Sig. Dia ma semplicemente hanno chiesto chiarimenti per capire come funziona la macchina pubblica. Le risposte del Sindaco potrebbero essere esaustive e chiarire la faccenda e tutto verrebbe risolto.
      E mi chiedo ancora cosa potrebbe significare se un parente è ha abbandonato il circolo???
      Ma lo ha abbandonato per problemi con il Sig. Dia e adesso questo dovrebbe essere un atto di ripicca?
      Tipo li picciriddi?
      Sig. Dia, ma Lei fa scrivere picciriddi al suo circolo di tennis. Ma vi siete “sciarriati” con questo parente stretto?
      Rispondi ·

  8. VITO ha detto:

    i campi comunali cioe’ campi dei cittadini non possono essere consegnati nei mani dei privati , per farne uso e consumo a piacimento.Il gestore e’ il comune di Alcamo , che deve assicurare agli utilizzatori di accedere e di giocare pagando le relative quote
    La parola comodato e la parola monopolio non esistono.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>