Alcamo entra nel Gruppo di Azione Costiera

Pubblicato: sabato, 12 gennaio 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. A seguito della riunione tenutasi ieri a Castellammare del Golfo Alcamo entra a par parte del Gruppo di Azione Costiera (G.A.C.) che coinvolge il golfo di Castellammare e quello di Carini. Si tratta di  un importante consorzio che lavorerà per l'incremento delle politiche di valorizzazione di tutto ciò che attiene il mare e la costa: spiaggia, pesca, prodotti ittici, sviluppo sostenibile.

"Questa convenzione – sottolinea Sebastiano Bonventre – si colloca all’interno di una chiara strategia politica che punta alla valorizzazione dell’economia del mare, ed in particolare la costa e la pesca, che rappresenta un comparto essenziale per la nostra costa e la nostra economia. Si tratta di un passaggio prestigioso che, oltretutto, conferma come il nostro territorio sia all’avanguardia in Sicilia nell’attuazione di uno dei percorsi più innovativi in materia di interventi a sostegno degli Operatori della Pesca e che guarda anche alla nuova Programmazione 2014-2020. L’obiettivo è operare insieme per fare bene al territorio. In particolare, l’Asse IV persegue un approccio dal basso verso l’alto, chiamando gli attori locali a definire una strategia di sviluppo sostenibile. A tal fine, questo Gruppo di Azione Costiera riunisce rappresentanti del settore ittico locale, di altri settori economici e di organismi pubblici".

"I GAC sono espressione del territorio e puntano alla valorizzazione dei prodotti delle aziende del settore, al rafforzamento della filiera ittica locale, al pesca-turismo, alla tutela della costa e del mare. E quale migliore occasione per pensare alla nostra Alcamo Marina con strumenti di intervento efficaci ed importanti. Il GAC, attraverso l’elaborazione di un Piano di sviluppo locale (PSL), incentiva la creazione di sinergie e interazioni con gli altri comparti ed in particolare si prefigge di rendere il settore ittico parte attiva nella promozione turistica dell’area. Sarà possibile così creare nuovi posti di lavoro, sostenere le infrastrutture e i servizi per la piccola pesca e per il turismo a favore delle comunità che vivono di questa economia. Tra le iniziative realizzabili dal GAC ci sono anche progetti di cooperazione con altre zone nazionali e transnazionali. Il GAC è un eccellente strumento di programmazione territoriale e al tempo stesso un attore privilegiato per attivare altri programmi comunitari previsti dal Fondo europeo, per questo dovrà ricoprire il ruolo di agenzia di sviluppo territoriale e per questo interloquire con le amministrazioni pubbliche per affrontare i temi di pianificazione e tutela dell’ambiente marino". Attraverso gli interventi dei Gruppi di Azione Costiera, del nostro appena costituito, in particolare, si punta a costruire dei micro processi di sviluppo che denotano potenzialità di estensione anche ad altri settori economici, e dunque sono suscettibili di attivare stimoli aggiuntivi allo sviluppo sistemico dei territori"- Ha concluso il Sindaco di Alcamo.

Letto 438 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. giacomo ha detto:

    Ottima cosa, bisogna pensare ad un futuro in cui il turismo si affermerà sempre più. Ottimo, Sindaco. Adesso nel consorzio nominiamo persone capaci e serie.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>