Massimo Fundarò risponde alla questione della Seris

Pubblicato: sabato, 10 novembre 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. A seguito della segnalazione fatta in consiglio comunale da Sebastiano Dara in merito alla questione della ditta che ha l'appalto per la rimozione dei veicoli in sosta vietata, l'assessore Fundarò, chiamato in causa, ha deciso di chiarire la situazione. Dara, infatti, aveva chiesto in consiglio il motivo del rinnovo della convenzione nonostante la nuova ditta fosse una costola della precedente e dunque da considerare ancora inadempiente nei confronti del comune per circa 35.000 euro.

Fundarò, infatti, chiarisce che nonostante sia assessore di questo ramo dell'amministrazione da pochi mesi ha subito preso in considerazione l'incongruenza della situazione e ha già avviato da qualche mese le pratiche per rescindere il contratto. Inoltre, un nuovo bando per il riaffidamento della convenzione è già in preparazione poichè tolta a questa ditta, attualmente Seris, andrà affidata ad un'altra per garantire il servizio in città. In ogni caso, la pendenza della società, prima Pegaso poi Seris, continuerà ad esistere fin quando non verrà estinta dalla stessa. La determina comunale per la revoca è già firmata, si attendono solo i tempi tecnici perchè essa sia attuata.

Infine, chiarendo quando espresso già in consiglio comunale, Massimo Fundarò dichiara: "L'unica cosa di cui non ero a conoscenza erano i dettagli tecnici relativi agli aspetti giuridici del contenzioso amministrativo curato dall'avvocatura. Credo che anche stavolta mi sono comportato privilegiando gli interessi dei cittadini senza far sconti a nessuno, avendo come stella polare il rispetto della legge".

Letto 483 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Filippo ha detto:

    Ora pero’ so deve capire chi e’ stato il responsabile dell’appalto sbagliato e prendere le contromisure. Altrimenti non si sara’ fatto niente per prevenire che in futuro accada di nuovo.

  2. elio cordero ha detto:

    Assessore un contratto si può rescindere e non recidere, a meno che non lo voglia letteralmente tagliare (con le forbici?)

  3. vi ha detto:

    bisogna cercare di recuperare il credito!!!

  4. Civis ha detto:

    Il responsabile dell’appalto sbagliato e’ quel dirigente del settore traffico che ha firmato la determinazione predisposta dal Segretario generale su direttiva dell’ex sindaco. Ma nessuno pagherà’ per questo in quanto il sindaco Bonventre e’ notoriamente un buono, che si è’ tenuto il segretario di Scala dando a costui la garanzia di impunità ‘.

  5. il cittadino che si è rotto ha detto:

    Ma mi faccia il piacere! Ma veramente credete che la gente sia stupida?

  6. Cittadino dubbioso ha detto:

    Ma se aveva già richiesto la revoca del contratto perche’ non dirlo subito in aula appena gli è stata posta la domanda?Invece di aspettare un paio di giorni.
    Ci sarebbe da controllare che data riportata nella revoca?I dubbi legittimi restano…

  7. Cittadino dubbioso ha detto:

    ma

  8. erpiù ha detto:

    Bravo Sebastiano Dara. Ottimo lavoro. I nostri voti non sono stati sprecati.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>